Man of Steel 2 e Batman Beyond: DC Studios respinge altri due trattamenti con Henry Cavill e Michael Keaton

Un sequel di Man of Steel e un live-action di Batman Beyond con Michel Keaton bloccati dopo il lancio dei DC Studios di James Gunn e Peter Safran.

Le conseguenze dell’arrivo ai vertici creativi dei DC Studios di James Gunn e Peter Safran proseguono, con Warner Bros. che ha respinto una serie di progetti, a partire dal Wonder Woman 3 di Patty Jenkins, che non sarebbero in linea con le direttive del nuovo DC Cinematic Universe.

Il sito THR riporta che nell’autunno 2022 era stato presentato un trattamento per Man of Steel 2 proposto da Steven Knight, creatore delle serie tv Peaky Blinders e See che però pare sia stato respinto poiché: “non ha entusiasmato i dirigenti di Warner”; la fonte riporta che come nel caso di “Wonder Woman 3” i dirigenti hanno fornito delle note per una riscrittura. Secondo quanto riferito queste note dovevano essere applicate “prima che le cose potessero passare al livello successivo, il che potrebbe aver incluso o meno l’assunzione di un altro scrittore dato il programma molto fitto di Knight, quando Jame Gunn e Peter Safran sono stati assunti lo sviluppo è terminato prontamente”.

Dopo il reboot The Batman di Matt Reeves con Robert Pattinson nuovo Bruce Wayne posizionato al di fuori dell’ex Universo Esteso DC, il posto del Cavaliere Oscuro all’interno del nuovo DC Cinematic Universe è rimasto latitante anche se ritroveremo il Batman di Ben Affleck e quello di Michael Keaton nel film The Flash che introdurrà il Multiverso nel’universo condiviso dei film DC. Ora apprendiamo grazie al sito THR che prima che James Gunn e Peter Safran venissero assunti era in lavorazione alla Warner Bros. un film live-action basato sulla serie animata Batman Beyond nota in Italia come Batman of the Future. Si trattava un progetto che avrebbe visto Michael Keaton tornare nel ruolo di Bruce Wayne, probabilmente in seguito al lancio del Multiverso DC.

“Batman Beyond” è una serie animata della DC Comics del 1999 con protagonista un Batman adolescente in una futuristica Gotham City sotto la guida di un anziano Bruce Wayne. In questa versione cupa e futuristica, che esplora l’avanzare della tecnologia e gli effetti sull’umanità, seguiamo le avventure di Terry McGinnis, figlio biologico di Bruce Wayne ed erede del mantello di Batman. La sceneggiatura era stata affidata a Christina Hodson (The Flash, Bird of Prey, Bumblebee, Batgirl) e pare che il lavoro della Hodson era talmente piaciuto ai dirigenti dello studio da lanciare lo sviluppo del progetto e chiedere alla Hodson di proseguire nel suo lavoro di sceneggiatura. Ma, dopo che Gunn e Safran sono stati assunti, il lavoro della Hodson è stato bloccato e accantonato. Secondo quanto riferito da THR il trattamento della Hodson includeva anche una storia d’amore tra il Batman di Keaton e la Catwoman di Michelle Pfeiffer.

Per quanto riguarda i lungometraggi dedicati a “Batman Beyond”, segnaliamo l’acclamato film animato direct-to-video Batman of the Future: Il ritorno del Joker del 2000. Un secondo film di “Batman Beyond”, incentrato sulle origini di Terry McGinnis, i cloni multipli di Bruce Wayne e l’apparizione di un’anziana Selina Kyle è stato sviluppato e poi accantonato a seguito controversie legate a sangue e violenza mostrati in “Il ritorno del Joker” che all’epoca della sua uscita venne censurato.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →