• Film

Il Gatto con gli Stivali 2: trailer italiano e tutte le anticipazioni sul film d’animazione Dreamworks

Tutto quello che c’è da sapere su “Il Gatto con gli Stivali 2: L’Ultimo Desiderio”, il sequel di Dreamworks con la voce di Antonio Banderas.

Il 23 settembre 2022 debutta nei cinema con Universal Il Gatto con gli Stivali 2: L’Ultimo Desiderio, sequel del film d’animazione Dreamworks campione d’incassi Il gatto con gli stivali, uscito nel 2011 come spin-off dei film del franchise Shrek. Il candidato all’Oscar Antonio Banderas torna a dar voce al famoso Gatto accompagnandolo in un viaggio epico alla ricerca della leggendaria Stella dei Desideri nella Foresta Nera per riappropriarsi delle vite perdute.

Trama e cast

La trama ufficiale: Questo autunno, il vostro intenditore di leche preferito, il più spavaldo e impavido felino è pronto a tornare. Per la prima volta dopo dieci anni, DreamWorks Animation presenta un nuovo capitolo dalle favole di Shrek in cui l’audace fuorilegge, il Gatto con gli Stivali, pagherà un prezzo alto per la sua famigerata passione per il pericolo e la noncuranza per la sicurezza. Nonostante abbia perso il conto lungo la strada, il Gatto ha bruciato otto delle sue nove vite. Per riaverle si imbarcherà in un’impresa colossale. Il candidato all’Oscar Antonio Banderas torna a dar voce al famoso Gatto accompagnandolo in un viaggio epico alla ricerca della leggendaria Stella dei Desideri nella Foresta Nera per riappropriarsi delle vite perdute. Avendo una sola vita a disposizione, il Gatto sarà costretto a chiedere aiuto alla sua ex partner e nemesi: l’affascinante Kitty “Zampe di Velluto” (la candidata all’Oscar Salma Hayek).

Nella loro impresa, il Gatto e Kitty saranno aiutati – contro ogni buon senso – da un malconcio, loquace e gioioso randagio, di nome Perro (Harvey Guillén, “Vita da vampiro – What We Do in the Shadows”). Insieme, il nostro trio di eroi dovrà rimanere un passo avanti rispetto a Riccioli D’oro (il candidato all’Oscar Florence Pugh, “Black Widow”) e alla Famiglia Criminale dei tre Orsi, composta da “Big” Jack Horner (il vincitore agli Emmy John Mulaney, “Big Mouth”), e dal terrificante cacciatore di taglie, il Grande Lupo Cattivo (Wagner Moura, “Narcos”). “Il Gatto con gli Stivali 2: L’Ultimo Desiderio” ha nel cast la vincitrice di un Oscar Olivia Colman, Ray Winstone (Black Widow), Samson Kayo (Sliced), il candidato agli Emmy Anthony Mendez (Jane the Virgin) e la candidata ai Tony Awards Da’Vine Joy Randolph (Trolls: World Tour).

Curiosità

  • “Il Gatto con gli Stivali 2: L’Ultimo Desiderio” è diretto da Joel Crawford e prodotto da Mark Swift, lo stesso team creativo dietro all’enorme successo de I Croods 2: Una Nuova Era di DreamWorks Animation. Il produttore esecutivo del film è Chris Meledandri, fondatore e CEO di Illumination.
  • Il personaggio del Gatto con gli stivali è apparso per la prima volta nel 2004 nel film nominato agli Oscar Shrek 2 e immediatamente il pubblico di tutto il mondo lo ha amato. Il Gatto inoltre, è stato co-protagonista di altri due sequel di Shrek prima del suo film da protagonista, comparendo anche in diversi video di animazione e serie tv DreamWorks. I film di “Shrek” e de “Il Gatto con gli Stivali” hanno incassato complessivamente più di 3,5 miliardi di dollari nel mondo.
  • Il film uscirà un mese prima degli 11 anni dall’uscita de Il gatto con gli stivali (2011).
  • “Il Gatto con gli Stivali 2” segna il 43° film della DreamWorks Animation.
  • Questo è il primo film d’animazione Dreamworks ad essere prodotto da Christopher Meledandri che torna a produrre un film d’animazione a 14 anni da Ortone e il mondo dei Chi (2008).

Il film originale

“Il gatto con gli stivali” prodotto da DreamWorks Animation e distribuito da Paramount Pictures nel 2011 ha visto alla regia Chris Miller, regista di Shrek Terzo (2007) che dirige da una sceneggiatura di Tom Wheeler e da una storia di Brian Lynch, Will Davies e Wheeler. Nel cast Antonio Banderas, Salma Hayek, Zach Galifianakis, Billy Bob Thornton e Amy Sedaris. Il film ha iniziato lo sviluppo dal 2004, quando è stato rilasciato Shrek 2. Chris Miller, che ha lavorato come sceneggiatore in Shrek 2, è stato un grande sostenitore della realizzazione di un film spin-off incentrato sul gatto con gli stivali grazie al suo amore per il personaggio e al potenziale intrigante della storia che poteva essere basata sulle avventure di cui il Gatto con gli stivali si vantava nei film di Sherk. Come spin-off di Shrek 2, era inizialmente previsto per il rilascio nel 2008 come film direct-to-video, poi intitolato Il gatto con gli stivali: La storia di un amazzaorchi. Nell’ottobre 2006, il film è stato riprogrammato come uscita nelle sale a causa delle condizioni di mercato e della consapevolezza da parte della DreamWorks Animation che il personaggio del gatto meritava di più. Miller è stato assunto per dirigere il film subito dopo aver diretto Shrek Terzo. Il film è uno spin-off del franchise di Shrek piuttosto che un adattamento della classica fiaba del Gatto con gli stivali, il film segue il personaggio del gatto con gli stivali nelle sue avventure dopo Shrek e vissero felici e contenti (2010). Accompagnato dai suoi amici, Humpty Dumpty e Kitty “Zampe di Velluto”, il gatto si confronta con Jack e Jill, due fuorilegge assassini in possesso di leggendari fagioli magici che portano a una grande fortuna. Il film ha ricevuto recensioni positive dalla critica, ha incassato 555 milioni di dollari al botteghino ed è stato nominato come miglior film d’animazione all’84a edizione degli Oscar. Una serie televisiva spin-off del film intitolata Le avventure del gatto con gli stivali è stata presentata su Netflix nel 2015.

La colonna sonora

“Il gatto con gli stivali 2” è il primo film d’animazione della DreamWorks ad essere musicato da John Debney (Le follie dell’imperatore, Chicken Little, L’era glaciale – In rotta di collisione, Clifford – Il grande cane rosso). Altri compositori che hanno collaborato con Dreamworks Animation includono John Powell, Harry Gregson-Williams, Hans Zimmer, Rupert Gregson-Williams, Henry Jackman, Lorne Balfe, Christophe Beck e Theodore Shapiro.

Foto e poster