E’ morta Isabella De Bernardi, la Fiorenza di “Un sacco bello”

E’ scomparsa all’età di 57 anni l’attrice romana Isabella De Bernardi nota per ruoli in commedie di Carlo Verdone e Alberto Sordi.

E’ scomparsa a 57 anni per una malattia incurabile l’attrice Isabella De Bernardi nota per aver interpretato la combattiva Fiorenza, fidanzata hippie DEL Ruggero di Carlo Verdone in Un sacco bello (1980). A dare l’annuncio lo stesso Verdone in un video pubblicato sul suo profilo Facebook.

Oggi ci ha lasciato Isabella De Bernardi, la ‘Fiorenza’ di Un sacco bello”. Oggi, mentre giravo, mi hanno avvertito che Isabella De Bernandi, la ‘Fiorenza’ di Un sacco bello non c’è più. Per me sarà sempre una cara amica, un’attrice che mi ha esaltato in una sequenza importante, una persona spiritosa che rimarrà sempre nell’immaginario collettivo. Riposa in pace, ti mando un bacio da qui.

Isabella De Bernardi nasce a Roma il 12 luglio 1963, figlia di Piero De Bernardi sceneggiatore veterano di classici della commedia all’italiana quali Fantozzi, Amici Miei e I due carabinieri. Piero ha collaborato con Verdone alla stesura della sceneggiatura di “Un sacco bello” ed è in quell’occasione che Verdone nota Isabella e decide di scritturarla per il ruolo della hippie “Fiorenza”, personaggio che nel film ha uno strepitoso alterco con il mitico Mario Brega (“Guarda che io a mi padre j’ho già sputato in faccia, attento, fascio, che nun ce metto niente!).

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

Dopo l’esordio con Verdone interpreta la figlia di Gasperino ne Il marchese del Grillo (1981) di Alberto Sordi e nel 1982 torna a recitare con Verdone e al fianco di Eleonora Giorgi in Borotalco; lo stesso anno Isabella sarà Veronica Bonetti, la figlia eroinomane di Alberto Sordi e Monica Vitti in Io so che tu sai che io so. Nel 1987 Arriva il ruolo ricorrente di Luana in sei episodi della serie tv I ragazzi della 3 C. Nel 1989 l’ultimo ruolo, quello dell’agente di polizia D’Ambrosio nella commedia
Il bambino e il poliziotto diretta e interpretata da Carlo Verdone. Verso la fine degli anni ottanta Isabella abbandona la carriera di attrice e si trasferisce a Milano, dove si sposa, ha due figli e inizia a lavorare nella pubblicità come direttrice artistica.

Fonte: ANSA

I Video di Cineblog