• Film

Joker 2: Todd Phillips mostra Joaquin Phoenix che legge la prima bozza della sceneggiatura

Il regista Todd Phillips ha completato una prima bozza della sceneggiatura di Joker 2 e l’ha fatta leggere a Joaquin Phoenix.

Todd Phillps, regista dell’acclamato Joker, ha completato una sceneggiatura per il sequel Joker 2, il cui titolo provvisorio è “Joker: Folie à Deux. Il regista ha condiviso sul suo account Instagram una immagine della copertina della sceneggiatura e una seconda foto di Joaquin Phoenix impegnato a leggere il copione. Questa prima bozza della sceneggiatura è stata scritta da Phillips insieme a Scott Silver, co-autore del film Joker i cui crediti includono copioni per L’ultima tempesta, The Fighter e 8 Mile.

Phillips non ha offerto alcun dettaglio della trama per il sequel, ma il titolo (“Folie à deux”) è un riferimento ad una rara condizione caratterizzata dal trasferimento di un quadro delirante da un paziente (il “partner dominante”) a un altro (il “partner sottomesso”) legato al primo da una stretta relazione, quindi si presume che Joker trovi un partner o una partner. Il primo pensiero va inevitabilmente ad Harley Quinn, ma visto che il personaggio è ormai indissolubilmente legato all’interpretazione di Margot Robbie, potrebbe trattarsi di una drastica rivisitazione del personaggio stesso sulla scia di quello che Phillips e Phoenix hanno fatto per Il principe pagliaccio del crimine o magari un’altra “spalla” pescata nell’universo DC, in modo da creare una sorta di versione speculare e straniante di Batman & Robin. Purtroppo al momento si può solo ipotizzare su quel “Due” del titolo che non si limita ad una mera numerazione, ma l’ultima parola spetterà giustamente a Joaquin Phoenix.

Parlando in precedenza di come avrebbe gestito un eventuale “Joker 2”, Phillips ha risposto: “Non potrebbe essere solo un film folle e selvaggio sul ‘principe pagliaccio del crimine’. Dovrebbe avere una certa risonanza tematica in un modo simile all’originale. Perché penso che alla fine sia questo il motivo per cui il film si è connesso, è quello che sta succedendo al di sotto. Così tanti film parlano della scintilla, e questo riguarda la polvere. Se potessi catturarlo di nuovo in un modo reale, sarebbe interessante.

Dopo l’uscita dell’acclamato reboot The Batman in molti hanno perso la speranza di poter vedere il Joker di Joaquin Phoenix confrontarsi con un Cavaliere Oscuro nella Gotham alternativa e ispirata ai film americani degli anni settanta creata da Todd Phillips, ma nel 2020 il regista parlando con Variety rivelava che gli sarebbe piaciuto vedere un film di Batman ambientato nella Gotham City che fa da sfondo al suo film Joker. In realtà si era intuito che l’allontanarsi a grandi passi dalla mitologia dei fumetti era qualcosa più nelle corde di Joaquin Phoenix che di Phillips, tanto che Phoenix avrebbe voluto eliminare anche Thomas Wayne dal film, rendendo così ogni connessione con Batman e il Joker dei fumetti ridotta ai minimi termini. Parlando della versione alternativa della Gotham del suo Joker, Phillips ha detto: Quello che mi piacerebbe vedere è qualcuno affrontare l’aspetto di Batman di quella Gotham”. Phillips ha subito chiarito che non si stava proponendo per la regia di un eventuale spin-off, ma che durante la realizzazione di Joker ha trovato interessante pensare al modo di includere Batman nel film e nel farlo si è chiesto: “Che tipo di Batman creerebbe quella Gotham?”.