Stasera in tv: “Odio l’estate” su Canale 5

Canale 5 stasera propone “Odio l’estate”, commedia del 2020 diretta da Massimo Venier con Aldo, Giovanni e Giacomo, Maria Di Biase e Massimo Ranieri.

Cast e personaggi

Aldo Baglio: Aldo Baglio
Giovanni Storti: Giovanni Storti
Giacomo Poretti: dottor Giacomo Poretti
Lucia Mascino: Barbara Poretti
Carlotta Natoli: Paola Storti
Roberto Citran: Rudi Contrada
Maria Di Biase: Carmen Baglio
Davide Calgaro: Salvo Baglio
Ilary Marzo: Ilary Baglio
Melissa Marzo: Melissa Baglio
Sabrina Martina: Alessia Storti
Edoardo Vaino: Ludovico
Massimo Ranieri: se stesso
Michele Placido: Maresciallo
Carlo De Ruggieri: Pirola
Valeria Colombo: Sonia l’infermiera
Francesco Brandi: Gerolin
Pietro Ragusa: poliziotto stradale toscano
Millie Fortunato Asquini: Else
Harald Ottesen Nødtvedt: Helmut
Roberto Giorgi: uomo al campeggio Tahiti
Emanuel Caserio: medico
Monica Contini: signora Caracciolo

Trama e recensione

La trama ufficiale: Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potrebbero avere delle famiglie e delle vite più diverse: il precisetto organizzatissimo ma con un’attività in proprio fallimentare, il medico di successo alle prese con un figlio in piena crisi preadolescenziale, l’ipocondriaco nullafacente con un cane di nome Brian e la passione per Massimo Ranieri. Tre vite lontanissime che si incontrano accidentalmente in una piccola isola della costa italiana: stessa spiaggia, stesso mare, ma soprattutto stessa casa in affitto. Lo scontro è inevitabile e spassosissimo: abitudini diverse, due figli che si innamorano, tre mogli che partono col piede sbagliato ma finiscono per ballare insieme in una sera d’estate e tre nuovi amici alla ricerca di un figlio in fuga. Aldo Giovanni e Giacomo ci raccontano una storia di amicizia e sentimenti come nella loro tradizione cinematografica più amata.

Curiosità

  • “Odio l’estate” è diretto da Massimo Venier assiduo collaboratore del trio con cui si riunisce a 15 anni da Tu la conosci Claudia?.
  • Massimo Venier dirige “Odio l’estate” da una sua sceneggiatura scritta con Davide Lantieri (Stai lontana da me), Michele Pellegrini (Aspirante Vedovo) e Aldo Giovanni e Giacomo.
  • Il team che ha supportato il regista Massimo Venier dietro le quinte ah incluso il direttore della fotografia Vittorio Omodei Zorini (Quo Vado?), la montatrice Enrica Gatto (Fräulein – Una Fiaba d’Inverno), la scenografa Laura Pozzaglio (Otzi e il Mistero del Tempo) e la costumista Bettina Pontiggia (La Banda dei Babbi Natale).
  • Milanese, regista e sceneggiatore per il cinema, autore per la tv, Massimo Venier esordisce all’inizio degli anni ‘90 con la Gialappa’s Band, con cui ha ideato e scritto le  prime sette edizioni di “Mai dire Gol”. Nel ‘96 incontra Aldo Giovanni e Giacomo. Con loro scrive e dirige, tra gli altri, “Tre uomini e una gamba” e “Chiedimi se sono felice”. Per il trio è autore di cinque film, due spettacoli teatrali e uno show televisivo. Con “Tu la conosci Claudia?” termina il sodalizio con il trio e inizia la “carriera solista”. Scrive e dirige i film Mi fido di te, Generazione mille euro, Il giorno in più e Aspirante vedovo. Per la tv è tra gli autori di Mai dire domenica, Buona la prima e Quelli che il calcio, programma per il quale assume l’incarico di capo‐progetto dal 2014 al 2019.
  • Le riprese del film si sono svolte dal 17 giugno al 10 agosto 2019 tra la Puglia e la Lombardia.
  • Il film contiene diverse citazioni e riferimenti agli stessi film del trio tra queste: la scena della partita di calcio in spiaggia accompagnata dal brano “Che coss’è l’amor” di Vinicio Capossela è una citazione dall’esordio Tre uomini e una gamba (1997) e la scena di Giovanni con il cane di Aldo è una citazione da Tu la conosci Claudia? (2004).
  • “Odio l’estate” con oltre sette milioni di euro ha registrato il terzo maggiore incasso italiano del 2020 preceduto da Me contro Te – Il film: La vendetta del Signor S con 9 milioni e dal Tolo Tolo di Zalone con 46 milioni.

La colonna sonor

  • Le musiche originali del film, premiate con un Nastro d’argento e un Ciak d’oro, sono di Brunori Sas accompagnato dalla sua band, con la produzione di Picicca e la direzione artistica di Taketo Gohara. Brunori Sas ha contribuito alla colonna sonora anche con l’inedito “Bum Bum Bum” e “La canzone che hai scritto tu” e “La verità”, brano contenuto nell’ultimo suo album “Cip!”.

Mi sono approcciato alla stesura della colonna sonora mosso da un grande affetto nei confronti di Aldo Giovanni e Giacomo. Hanno rappresentato (non solo per me) un modello di comicità unica e innovativa. Sono molto legato a loro soprattutto perché mi ricordano i momenti di ilarità con mio padre, la visione dei loro sketch accompagnava grandi risate in famiglia. Massimo, il regista, mi ha contattato sull’onda del trasporto emotivo legato a “La verità”, un pezzo che lo aveva colpito particolarmente Mi ha subito detto che sarebbe stato un film con molta musica, e quando ho letto la sceneggiatura ho subito immaginato un mondo musicale ispirato al folk americano; un po’ perché associavo la sceneggiatura allo spirito di “Little Miss Sunshine” e un po’ perché mi piaceva che il film avesse una attinenza sonora col disco che stavamo contemporaneamente registrando. Inoltre mi è piaciuto potermi misurare con qualcosa che è non esattamente collegato alla mia composizione, ma “al servizio di” altro, per quanto sia difficile per un carattere megalomane e narcisista come il mio.

  • Brunori Sas è Dario Brunori, cantautore della provincia cosentina, classe 1977. Imprenditore mancato e neo-urlatore italiano, esordisce a livello disocografico nel 2003, con il collettivo virtuale Minuta, per cui firma tre brani in altrettante compilation tematiche. Nel 2005 fonda con Matteo Zanobini e Francesca Storai la dream-pop band Blume, con cui pubblica l’album “In tedesco vuol dire fiore”, che riceve un grande consenso in ambito indipendente e che viene premiato nel 2006 da una giuria di esperti in occasione del MEI (Meeting Etichette Indipendenti). Sempre nel 2005 con Matteo Zanobini scrive e interpreta la indie-hit “90210” a nome di The Minnesota’se e diventa autore di canzoni e musiche per alcune serie d’animazione televisive, collaborando attivamente a tutt’oggi con Andrea Zingoni, Rai Trade, Lanterna Magica e Melazeta. Già con i Blume e con il collettivo Minuta, Dario sviluppa un percorso personale, riallacciandosi alla pura e semplice canzone all’italiana (da Gaetano a Graziani, da Ciampi a Santercole). E’ però nel 2009 che si affaccia all’universo cantautorale italiano, adottando il moniker Brunori Sas. Pubblica così il suo album d’esordio “Vol.1”: un vero e proprio canzoniere italiano, fatto di brani semplici e diretti, filtrati attraverso sonorità retrò e pieni di quell’immaginario dei ricordi dei 30enni di oggi, ossia i primi anni 90. Il racconto è squisitamente popolare: palloni bucati e ragazzi di provincia, il mare d’inverno e le cotte d’agosto. Il consenso è unanime da parte di pubblica e critica specializzata.
  • La colonna sonora di “Odio l’estate” include i brani “Estate” di Bruno Martino, “Che cos’è l’amor” di Vinicio Capossela e “Erba di casa mia”, “Vent’anni”, “Se bruciasse la città” e Perdere l’amore” di Massimo Ranieri.

Foto: Paolo Galletta

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →