• Film

Red Notice 2 e 3 in sviluppo, The Equalizer 3 si gira entro l’anno

Denzel washington annuncia imminenti riprese per The Equalizer 3 mentre Netflix si appresta a produrre due sequel per Red Notice.

Netflix ha confermato ufficialmente (via Deadline) lo sviluppo dei sequel Red Notice 2 e 3 che vedranno il ritorno dei tre protagonisti dell’originale: Ryan Reynolds, Dwayne Johnson e Gal Gadot. Al timone in veste di regista, sceneggiatore e produttore torna Rawson Marshall Thurber che girerà i due sequel back-to-back. Nel Red Notice originale Johnson interpreta un agente dell’FBI che si allea con riluttanza con un famoso ladro d’arte (Ryan Reynolds) per catturare un criminale ancora più famigerato (Gal Gadot) noto come l’Alfiere. Il film è diventato il titolo più visto nel suo weekend di debutto su Netflix, nonché il film più visto nei primi 28 giorni dall’uscita sulla piattaforma. “Red Notice” ha segnato la terza collaborazione tra Rawson Marshall Thurber e Dwayne Johnson la commedia d’azione Una spia e mezzo e il thriller d’azione Skyscraper. Lo sviluppo del film è iniziato originariamente presso Universal Pictures e Legendary Entertainment, prima dell’intervento di Netflix che ha acquisito i diritti e investito nel film tra i 200 e i 250 milioni di dollari,  budget che lo ha reso il progetto più costoso fino ad oggi del colosso streaming.

Denzel Washington ha confermato (va BFTV) che le riprese di The Equalizer 3 inizieranno entro l’anno con il regista Antoine Fuqua di nuovo al timone. Basato sull’omonima serie tv degli anni ’80, andata in onda in Italia con il titolo Un giustiziere a New York, The Equalizer – Il vendicatore diretto da Antoine Fuqua è uscito nel 2014 e segue Robert McCall (Washington), un ex marine degli Stati Uniti diventato ufficiale dell’intelligence della DIA, che torna in azione con riluttanza per proteggere una giovane prostituta (Chloe Grace Moretz) da membri della mafia russa. Il film si è rivelato un discreto successo di critica e pubblico e si è comportato bene al botteghino incassando 192 milioni di dollari a livello globale, incassi che hanno aperto la strada al sequel The Equalizer 2 – Senza perdono uscito nel 2018 e ancora diretto da Antoine Fuqua. La trama ritrova il Robert McCall di Washington stavolta in cerca di vendetta dopo che qualcuno che gli era molto vicino viene assassinato. Il film segna la quarta collaborazione tra Washington e Fuqua, dopo Training Day, The Equalizer e I Magnifici Sette, e anche la prima volta che Washington recita in un sequel di uno dei suoi film. “The Equalizer 2” ha ricevuto recensioni contrastanti rispetto al più apprezzato originale, ma il film è stato comunque un successo commerciale, eguagliando l’originale con un incasso di 190 milioni di dollari in tutto il mondo, con Fuqua e Washington che si sono detti da subito interessati ad un “The Equalizer 3”. Nel frattempo Washington ha recitato nel thriller Fino all’ultimo indizio e nella nuova versione del Macbeth di Joel Coen, mentre Fuqua ha diretto un documentario su Muhammad Ali, il fantascientifico Infinite con Mark Whalberg, il remake The Guilty con Jake Gyllenhaal e sta attualmente girando con Will Smith il dramma d’azione Emancipation che segue schiavo in fuga attraversa le paludi della Louisiana in un viaggio tortuoso per sfuggire ai proprietari di piantagioni che lo hanno quasi ucciso.