• Film

Robert Pattinson: nuove interviste e foto della premiere di The Batman

Una ricca galleria fotografica con Robert Pattinson e il cast alla premiere londinese di The Batman, al cinema dal 3 marzo 2022.

Si è tenuta a Londra una speciale proiezione di The Batman culmine di una lunga attesa che terminerà il prossimo 3 marzo con l’approdo nelle sale del reboot di Matt Reeves che riparte da zero e lancia un nuovo Bruce Wayne interpretato da Robert Pattinson e una nuova galleria di criminali e antieroi che include la Catwoman di Zoe Kravitz e l’Enigmista di Paul Dano. Il regista ha citato il fumetto “Il lungo Halloween” come una delle fonti d’ìspirazione del film, con la sua storia di stampo poliziesco, le atmosfere noir e l’ampio uso della galleria di supercriminali di Batman. “The Batman” nasce dalle ceneri del Batman di Ben Affleck e non si svolgerà all’interno della continuity dell’Universo Esteso DC (UEDC).

La trama ufficiale: Due anni di vigilanza per le strade nei panni di Batman (Robert Pattinson), incutendo la paura nel cuore dei criminali, hanno portato Bruce Wayne nelle profondità delle ombre di Gotham City. Con solo pochi alleati fidati – Alfred Pennyworth (Andy Serkis), il tenente James Gordon (Jeffrey Wright) – tra la rete corrotta di funzionari e figure di alto profilo della città, il vigilante solitario si è affermato come l’unica incarnazione della vendetta tra i suoi concittadini. Quando un killer prende di mira l’élite di Gotham con una serie di sadiche macchinazioni, una scia di indizi criptici porta il più grande detective del mondo a indagare nel sottobosco criminale, dove incontra personaggi come Selina Kyle aka Catwoman (Zoë Kravitz), Oswald Cobblepot aka il Pinguino (Colin Farrell), Carmine Falcone (John Turturro) e Edward Nashton aka l’Enigmista (Paul Dano). Mentre le prove cominciano a prendere forma e la portata dei piani del carnefice diventa chiara, Batman deve stringere nuove relazioni, smascherare il colpevole e rendere giustizia all’abuso di potere e alla corruzione che da tempo affligge Gotham City. “The Batman” è interpretato anche da Peter Sarsgaard (“I magnifici 7”) nel ruolo del Procuratore Distrettuale di Gotham, Gil Colson; Barry Keoghan(“Dunkirk”) nel ruolo dell’Ufficiale Stanley Merkel e Jayme Lawson (“Farewell Amor”) è la candidata sindaco Bella Reál.

In una nuova intervista a Good Morning America (via Twitter) Robert Pattinson ha rivelato che nonostante il costume pesasse circa 27 chili, gli piaceva comunque indossarlo.

Quando ho indossato quello che avevano fatto per me, era incredibilmente ben progettato. È piuttosto pesante – probabilmente intorno ai 27 chilogrammi – ma era così ben articolato che potevi…Voglio dire, non appena l’ho indossato [ho iniziato] a sentirmi subito a mio agio.

In un’altra intervista con EW, Pattinson è tornato a parlare dei fumetti che hanno ispirato la sua interpretazione del personaggio. L’attore ha scelto storie più di nicchia come “Batman: Shaman” che ha ispirato le sue movenze con il nuovo costume e che motiva in qualche modo come la polizia di Gotham permetta ad un vigilante mascherato di esaminare scene del crimine e Pattinson ha citato anche “The Man Who Falls” che ha ispirato anche il Batman Begins di Christopher Nolan.

È quasi uno stato di sogno per tutto il tempo. Ero tipo, “Oh, questo non è stato davvero toccato”. C’è una sorta di misticismo. In altre iterazioni del costume, a causa del modo in cui ti muovi, devi essere più simile a un carro armato. E in questo, sembrava che fosse un tale shock la facilità con cui potevi muoverti. Alla fine ti muovi come se fossi più un fantasma. C’è una scena proprio all’inizio del film in cui sono accovacciato, a indagare su questo cadavere. E volevo davvero [sembrasse] una sorta di druido. Stavo cercando di interpretarlo, cercando di pensare: “Come puoi essere un detective quando indossi questo costume, che è l’opposto di un detective?” Ho pensato, è come se fossi una sorta di stregone più di ogni altra cosa. E più ha intuizioni, più la polizia gli crede, e così iniziano a farlo entrare sulle scene del crimine e cose del genere.

In primis una storia scritta dal leggendario autore di Batman Dennis O’Neil, Batman torna da un caso e scopre che Alfred è scomparso, mentre a Gotham City circolano voci di sacrifici umani e strani rituali primitivi. La seconda storia, scritta da Grant Morrison e con i disegni di Klaus Janson (Batman: The Dark Knight Returns), il Detective Cavaliere Oscuro deve sconfiggere un killer immortale mentre affronta un terrificante orrore della giovinezza di Bruce Wayne. E nella terza storia, scritta da Doug Moench con disegni di Paul Gulacy, Batman affronta uno dei suoi più antichi nemici, il dottor Hugo Strange, che ha formato una task force di Gotham City per fermare il Cavaliere Oscuro.

Il fumetto “Batman: Shaman” è disponibile su Amazon.

“Batman: The Man Who Falls” è una panoramica dei primi anni di vita di Bruce Wayne, compreso l’omicidio dei suoi genitori, il tempo trascorso viaggiando e allenandosi in tutto il mondo e il suo ritorno a Gotham City per diventare Batman. Decenni dopo, la storia è diventata la base strutturale per Batman Begins, che ha riavviato il franchise di Batman nel 2005.

Il fumetto “The Man Who Falls” è disponibile su Amazon.