• Film

The Last Voyage of the Demeter: Corey Hawkins protagonista dello spin-off di Dracula

Corey Hawkins protagonista di “The Last Voyage of the Demeter” lo spin-off del Dracula di Bram Stoker diretto dal norvegese André Øvredal.

Il film horror The Last Voyage of the Demeter ha trovato un protagonista; il sito Deadline riporta che l’attore Corey Hawkins visto in Straight Outta Compton, Kong: Skull Island nonché protagonista del reboot della serie tv 24 ha firmato per recitare in questo spin-off del classico Dracula di Bram Stoker che sarà diretto dal norvegese André Øvredal, regista di gioiellini di stampo horror come Troll Hunter, Autopsy e Scary Stories to Tell in the Dark.

“The Last Voyage of the Demeter” è un progetto in sviluppo dagli anni 2000 che si basa sulla parte del racconto di Bram Stoker in cui Dracula viaggia per mare a bordo di un vascello, che parte dalla Transilvania alla volta dell’Inghilterra. Il conte “dorme” di giorno in una delle casse colme di terriccio che fanno parte del carico del bastimento, ma di notte si aggira per la nave affamato dissanguando membri dell’equipaggio e trasformando il viaggio  degli sventurati marinai in un incubo a base di terrore e paranoia.

La prima bozza della sceneggiatura di “The Last Voyage of the Demeter” è di Bragi Schut, tra i suoi crediti l’imminente dramma con supereroi Samaritan, risale al 2002, ma secondo Deadline ce n’è una versione più recente ad opera di Zak Olkewicz, che ha anche scritto due film in arrivo: l’horror Fear Street 2 e il thriller d’azione Bullet Train che vanta un cast stellare (Brad Pitt, Aaron Taylor-Johnson, Logan Lerman, Michael Shannon, Lady Gaga).

“The Last Voyage of the Demeter” è prodotto da Mike Medavoy, Brad Fischer e Arnold Messer (il cigno nero, Shutter Island e Zodiac) che riescono finalmente a vedere la luce in fondo al tunnel avendo acquisito la sceneggiatura nell’ormai lontano 2002.

La versione più recente del Dracula di Stoker è quella rivisitata della miniserie tv di Netflix dai creatori di Sherlock con Claes Bang nei panni dell’iconico vampiro. La serie tv parte col botto tra gore a profusione e un carismatico protagonista per poi purtropoo naufragare “letteralmente” nella parte finale dove Dracula si ritrova 123 anni nel futuro. Ricordiamo che è in sviluppo anche un nuovo film di Dracula, una rivisitazione in versione reboot come parte del riavviato “Dark Universe” di Universal e Blumhouse a cui sta lavorando la regista Karyn Kusama (Jennifer’s Body).