• Film

The Reef 2: in sviluppo un sequel per il survival-horror con squali australiano

The Reef , il thriller-horror australiano con veri squali del 2010, fruirà di un sequel dal titolo The Reef: Stalked in arrivo nel 2021.

Il 17 marzo 2011 usciva nei cinema australiani The Reef, un survival-horror con squali diretto da Andrew Traucki che seguiva l’equipaggio di una barca a vela capovolta lungo la Grande barriera corallina che cerca di sopravvivere ad un grande squalo bianco assetato di sangue. Ora apprendiamo dal sito Bloody Disgusting che a dieci anni dall’originale sarà prodotto un The Reef 2, un sequel che arriverà nelle sale con il titolo The Reef: Stalked con Andrew Traucki, scrittore e regista del film originale, che tornerà al timone. Il film attualmente in pre-produzione è previsto nelle sale per l’estate 2021.

Insieme all’annuncio del sequel sono disponibili una locandina e una prima sinossi ufficiale di “The Reef 2”:  Nel tentativo di riprendersi dal trauma di aver assistito all’orribile omicidio di sua sorella, Nic, sua sorella Annie e due amiche strette viaggiano fino ad una remota isola del Pacifico per un’avventura in kayak ed immersioni. A poche ore dall’inizio dell’escursione, le donne vengono inseguite e poi attaccate da un enorme squalo bianco. Per sopravvivere le donne dovranno fare squadra e Nic dovrà superare il suo stress post-traumatico, affrontare le sue paure e uccidere un mostro.

Il film originale, ben accolto dalla critica, era basato sulla vera storia di Ray Boundy. Nel 1983 la barca da pesca dove stava viaggiando, insieme al suo amico Dennis “Smurf” Murphy, 24 anni, e la sua fidanzata Linda Ann Horton, 21, cuoca di bordo. La New Venture, si capovolse, mandando il trio nelle acque infestate dagli squali vicino a Townsville, in Australia. Avevano delle tavole da surf per rimanere a galla e nuotare fino a Lodestone Reef, dove speravano di essere salvati. Ma prima di raggiungere la loro destinazione si sono resi conto di essere braccati da uno squalo tigre lungo 4 metri. Lo squalo attaccò per primo Murphy, prendendogli una gamba, che in un atto di puro coraggio e disperazione nuotò mentre sanguinava copiosamente dalle sue ferite per attirare lo squalo lontano dai suoi amici, ci riuscì, lo squalo lo inseguì e lo uccise. Due ore dopo lo squalo assassino tornò alla carica e prese Linda, che è morta mentre teneva la mano di Boundy prima di essere trascinata sott’acqua. Boundy è stato in grado di raggiungere finalmente la riva, ma non prima di essere inseguito e attaccato dallo squalo, anche se è stato fortunato pioché i soccorritori sono riusciti a salvarlo appena in tempo prima di diventare la vittima numero tre di questa tragedia. Era l’unico sopravvissuto.

“The Reef” si è rivelato uno dei migliori thriller con squali su piazza grazie ad una regia solida e alla scelta di utilizzare principalmente filmati di squali reali invece di ricorrere ad effetti speciali, animatronica e CGI. Se ve lo siete persi vi consigliamo di ripescarlo in Dvd e Blu-ray su Amazon.it

I Video di Cineblog