• Film

Cinema nello spazio: si progetta uno studio spaziale per il film di Tom Cruise

Si cercano finanziamenti per costruire uno studio per girare film nello spazio come il progetto di Doug Liman e Tom Cruise.

Lo scorso ottobre il sito Variety ha riportato la notizia che i russi si preparavano a girare un film nello spazio, apprestandosi così a battere sul tempo l’annunciato progetto americano da 200 milioni di dollari che vedrà coinvolti il regista Doug Liman e l’attore Tom Cruise,  che torneranno a collaborare dopo Edge of Tomorrow – Senza domani.

Il film russo attualmente in fase di sviluppo si intitola The Challenge e racconterà la storia di “un dottore russo inviato alla Stazione Spaziale Internazionale per salvare la vita di un cosmonauta”. Se tutto andrà secondo i piani il team di produzione, che ha seguito un corso accelerato sui viaggi nello spazio presso lo Yuri Gagarin Center for Cosmonaut Training, si lancerà nello spazio con una missione di 12 giorni per girare il film. “The Challenge” sarà diretto da Klim Shipenko, che è il regista della commedia Son of a Rich, il film con il maggior incasso di tutti i tempi in Russia, e vedrà protagonista l”attrice cinematografica e teatrale Yulia Peresild.

Ora apprendiamo sempre dal sito Variety che la Space Entertainment Enterprise (SEE), società che co-produrrà il progetto del film spaziale di Cruise, si propone di costruire uno studio di produzione nello spazio. Sarà un luogo in cui i registi potranno girare film e serie tv a gravità zero. Axiom Space, che ha  contribuito a costruire gli elementi commerciali della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), si occuperà della costruzione dello studio. Per i primi quattro anni della sua esistenza, lo studio sarà annesso alla ISS. Il piano è quindi quello di staccarsi dalla ISS e diventare una struttura a sé stante nel 2028.

Una dichiarazione dei fondatori di SEE, Elena e Dmitry Lesnevsky, CHE stanno attualmente cercando finanziamenti per l’ambizioso ed entusiasmante progetto.

SEE-1 è un’incredibile opportunità per l’umanità di trasferirsi in un regno diverso e iniziare un nuovo entusiasmante capitolo nello spazio. Fornirà una casa unica e accessibile per infinite possibilità di intrattenimento in un luogo ricco di infrastrutture innovative che scateneranno un nuovo mondo della creatività.Con il leader mondiale Axiom Space che costruisce questa struttura rivoluzionaria e all’avanguardia, SEE-1 fornirà non solo la prima, ma anche la struttura spaziale di qualità suprema consentendo l’espansione dell’industria dell’intrattenimento globale da due trilioni di dollari in un’orbita terrestre bassa.

Richard Johnston, direttore operativo di SEE ha aggiunto:

Da Jules Verne a ‘Star Trek’, l’intrattenimento di fantascienza ha ispirato milioni di persone in tutto il mondo a sognare cosa potrebbe portare il futuro. La creazione di un luogo di intrattenimento di nuova generazione nello spazio ispira innumerevoli porte per creare nuovi incredibili contenuti e trasformare questi sogni in realtà.

Michael Suffredini, presidente/CEO di Axiom Space ha dichiarato:

Axiom Station, la prima stazione spaziale commerciale al mondo, è progettata come infrastruttura fondamentale che consente un’economia diversificata in orbita. L’aggiunta di un luogo di intrattenimento dedicato alle capacità commerciali di Axiom Station sotto forma di SEE-1 amplierà l’utilità della stazione come piattaforma per una base di utenti globale ed evidenziare la gamma di opportunità offerte dalla nuova economia spaziale.

L’ingegnere capo di Axiom, il dottor Michael Baine, ha affermato:

SEE-1 metterà in mostra e sfrutterà l’ambiente spaziale in un modo senza precedenti. Il design del modulo gonfiabile prevede un diametro di circa sei metri di volume pressurizzato senza ostacoli, che può essere adattato a una vasta gamma di attività, incluso uno stato all’avanguardia a bordo capacità di produzione di supporti artistici che cattureranno e trasmetteranno l’esperienza dell’assenza di gravità con un impatto mozzafiato.