• Film

E’ morto William Hurt: attore premio Oscar per “Il bacio della donna ragno”

Blogo ricorda l’attore americano William Hurt, premio Oscar per Il bacio della donna ragno, scomparso a 71 anni.

E’ scomparso l’attore americano William Hurt, vincitore dell’Oscar per Il bacio della donna ragno, Hurt è morto ad una settimana del suo 72esimo compleanno. A maggio 2018 è stato annunciato che Hurt aveva un cancro terminale alla prostata, che si era diffuso alle ossa. A dare la triste notizia il figlio dell’attore, Will Hurt.

È con grande tristezza che la famiglia Hurt piange la scomparsa di William Hurt, amato padre e attore vincitore di un Oscar, il 13 marzo 2022, una settimana prima del suo 72esimo compleanno. E’ morto serenamente, in famiglia, per cause naturali. La famiglia richiede privacy in questo momento.

William Hurt debutta sul grande schermo nel 1980, interpretando uno scienziato nel dramma fantascientifico a tinte horror Stati di allucinazione, per il quale ha ricevuto una nomination ai Golden Globe come migliore attore debuttante. Seguiranno ruoli che lanceranno e consolideranno la sua carriera come l’avvocato sedotto da Kathleen Turner in Brivido caldo (1981) di Lawrence Kasdan, Hurt e il regista Kasdan torneranno a collaborare nuovamente nel 1983 nel corale Il grande freddo. Lo stesso anno Hurt reciterà con Lee Marvin in Gorky Park, l’attore veste i panni di Arkadij Renko, un ispettore moscovita che indaga su un triplice omicidio e si imbatte in una cospirazione politica internazionale di alto livello.

Hurt ha ottenuto tre nomination consecutive all’Oscar come miglior attore a partire dal 1985 con Il bacio della donna ragno – per il quale ha anche vinto il premio come miglior attore ai BAFTA e al Festival di Cannes – Figli di un dio minore (1986) e Dentro la notizia – Broadcast News (1987). Nel 2005 Hurt otterrà la sua quarta e ultima nomination all’Oscar come migliore attore non protagonista per A History of Violence di David Cronenberg.

Altri crediti di Hurt includono ruoli in Jane Eyre di Franco Zeffirelli, Dark City di Alex Proyas, come il Professor John Robinson in Lost in Space – Perduti nello spazio e ha recitato in A.I. – Intelligenza artificiale di Steven Spielberg, in The Village di M. Night Shyamalan, in Into the Wild – Nelle terre selvagge di Sean Penn e nel Robin Hood Ridley Scott come Guglielmo il Maresciallo.

William Hurt è noto anche per aver interpretato il militare Thaddeus “Thunderbolt” Ross in L’Incredibile Hulk di Louis Leterrier, ruolo che riprenderà come parte dell’Universo Cinematografico Marvel in Captain America: Civil War, Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame e nello spin-off Black Widow.

L’ultima interpretazione di William Hurt lo ha visto nel cast dell’avventura per famiglie The King’s Daughter, film ancora inedito in Italia interpretato da Hurt con Pierce Brosnan, Kaya Scodelario e Bingbing Fan. Al momento della sua morte Hurt aveva appena terminato il suo lavoro di doppiatore nella serie tv d’animazione Pantheon che debutterà entro la fine dell’anno.

Filmografia

Stati di allucinazione (Altered States), regia di Ken Russell (1980)
Uno scomodo testimone (Eyewitness), regia di Peter Yates (1981)
Brivido caldo (Body Heat), regia di Lawrence Kasdan (1981)
Il grande freddo (The Big Chill), regia di Lawrence Kasdan (1983)
Gorky Park, regia di Michael Apted (1983)
Il bacio della donna ragno (Kiss of the Spider Woman), regia di Héctor Babenco (1985)
Figli di un dio minore (Children of a Lesser God), regia di Randa Haines (1986)
Dentro la notizia – Broadcast News (Broadcast News), regia di James L. Brooks (1987)
Il grande odio (A Time of Destiny), regia di Gregory Nava (1988)
Turista per caso (The Accidental Tourist), regia di Lawrence Kasdan (1988)
Ti amerò… fino ad ammazzarti (I Love You to Death), regia di Lawrence Kasdan (1990)
Alice, regia di Woody Allen (1990)
Un medico, un uomo (The Doctor), regia di Randa Haines (1991)
Fino alla fine del mondo (Bis ans Ende der Welt), regia di Wim Wenders (1991)
La peste, regia di Luis Puenzo (1992)
Mister Wonderful, regia di Anthony Minghella (1993)
Il verdetto della paura (Trial by Jury), regia di Heywood Gould (1994)
Un padre in prestito (Second Best), regia di Chris Menges (1994)
Smoke, regia di Wayne Wang (1995)
Confidenze a uno sconosciuto (Ispoved neznakomtsu), regia di Georges Bardawil (1995)
Jane Eyre, regia di Franco Zeffirelli (1996)
Un divano a New York (Un divan à New York), regia di Chantal Akerman (1996)
Michael, regia di Nora Ephron (1996)
Prove d’accusa (Loved), regia di Erin Dignam (1997)
Dark City, regia di Alex Proyas (1998)
La proposta (The Proposition), regia di Lesli Linka Glatter (1998)
Lost in Space – Perduti nello spazio, regia di Stephen Hopkins (1998)
La voce dell’amore (One True Thing), regia di Carl Franklin (1998)
Il mistero del quarto piano (The 4th Floor), regia di Josh Klausner (1999)
Sporco segreto (The Big Brass Ring), regia di George Hickenlooper (1999)
Sunshine, regia di István Szabó (1999)
Do Not Disturb – Non disturbare (Do Not Disturb), regia di Dick Maas (1999)
The Simian Line, regia di Linda Yellen (2000)
L’esecutore (Contaminated Man), regia di Anthony Hickox (2000)
A.I. – Intelligenza artificiale (Artificial Intelligence: AI), regia di Steven Spielberg (2001)
Due cuori e una cucina (Rare Birds), regia di Sturla Gunnarsson (2001)
Ipotesi di reato (Changing Lanes), regia di Roger Michell (2002)
Au plus près du paradis, regia di Tonie Marshall (2002)
Tuck Everlasting – Vivere per sempre (Tuck Everlasting), regia di Jay Russell (2002)
The Blue Butterfly, regia di Léa Pool (2004)
The Village, regia di M. Night Shyamalan (2004)
The King, regia di James Marsh (2005)
A History of Violence, regia di David Cronenberg (2005)
Neverwas – La favola che non c’è (Neverwas), regia di Joshua Michael Stern (2005)
Syriana, regia di Stephen Gaghan (2005)
Beautiful Ohio, regia di Chad Lowe (2006)
The Good Shepherd – L’ombra del potere (The Good Shepherd), regia di Robert De Niro (2006)
Mr. Brooks, regia di Bruce A. Evans (2007)
Into the Wild – Nelle terre selvagge (Into the Wild), regia di Sean Penn (2007)
Noise, regia di Henry Bean (2007)
The Yellow Handkerchief, regia di Udayan Prasad (2008)
Prospettive di un delitto (Vantage Point), regia di Pete Travis (2008)
L’incredibile Hulk (The Incredible Hulk), regia di Louis Leterrier (2008)
Endgame, regia di Pete Travis (2009)
La contessa (The Countess), regia di Julie Delpy (2009)
Il fiume delle verità (The River Why), regia di Matthew Leutwyler (2010)
Robin Hood, regia di Ridley Scott (2010)
Late Bloomers, regia di Julie Gavras (2011)
J’enrage de son absence, regia di Sandrine Bonnaire (2012)
The Host, regia di Andrew Niccol (2013)
La scomparsa di Eleanor Rigby (The Disappearance of Eleanor Rigby), regia di Ned Benson (2013)
Storia d’inverno (Winter’s Tale), regia di Akiva Goldsman (2014)
Race – Il colore della vittoria (Race), regia di Stephen Hopkins (2016)
Captain America: Civil War, regia di Anthony e Joe Russo (2016)
Il duello – By Way of Helena (The Duel), regia di Kieran Darcy-Smith (2016)
Avengers: Infinity War, regia di Anthony e Joe Russo (2018)
Una stagione da ricordare (The Miracle Season), regia di Sean McNamara (2018)
Avengers: Endgame, regia di Anthony e Joe Russo (2019) – cameo
Era mio figlio (The Last Full Measure), regia di Todd Robinson (2020)
Black Widow, regia di Cate Shortland (2021)

Fonte: Deadline