World Soundtrack Awards 2022, vincitori: Jonny Greenwood compositore dell’anno per il cinema

Annunciati i vincitori dei World Soundtrack Awards 2022 dedicati alle musiche per film e tv, tra i premiati Jonny Greenwood, Billie Eilish e Bruno Coulais.

Jonny Greenwood è stato designato Compositore Cinematografico dell’Anno ai World Soundtrack Awards 2022, prestigioso riconoscimento giunto alla 22esima edizione e consegnato nell’ambito del Film Fest Ghent, festival cinematografico che dalla sua prima edizione nel 1974, è diventato il più grande festival cinematografico del Belgio con oltre 100.000 visitatori ogni anno. Per decenni, il Film Fest Gent ha puntato i riflettori sulla musica da film, il che la rende unica nel calendario dei festival cinematografici. Dal 2001 il Film Fest Gent presenta i World Soundtrack Awards, una serie di premi per le migliori colonne sonore per film e televisione.

Jonni Greenwood è noto per aver musicato Il potere del cane di Jane Campion, il biopic Spencer di Pablo Larraín e Il filo nascosto con Daniel Day Lewis e l’acclamato racconto di formazione Licorice Pizza entrambi diretti da Paul Thomas Anderson. Greenwood ha ricevuto candidature all’Oscar e al Golden Globe sia per “Il filo nascosto” che “Il potere del cane”, ma non ha vinto alcuno di questi riconoscimenti. È la prima volta che Greenwood vince un World Soundtrack Award, ma è stato precedentemente nominato nel 2008 per Il petroliere, nel 2013 per The Master e nel 2018 come come Compositore cinematografico dell’anno per “Il filo nascosto”. La sua canzone “Magic Works” composta per Harry Potter e il calice di fuoco è stata nominata nel 2006.

Altri premiati includono Nicholas Britell al suo quinto World Soundtrack Award. Brittel è stato designato compositore televisivo dell’anno per la colonna sonora della terza stagione della serie tv della HBO Succession. In precedenza ha vinto il premio nella stessa categoria nel 2020 e ha anche vinto il premio come Compositore cinematografico dell’anno nel 2019, Scoperta dell’anno nel 2017 e per la migliore canzone originale nel 2021 per il brano “Call Me Cruella” dal film live-action Crudelia della Disney.

Billie Eilish e Finneas O’Connell hanno vinto il premio per la categoria miglior canzone originale per il brano “No Time To Die” dell’omonimo film di James Bond, il duo era stato precedentemente premiato con l’Oscar e il Grammy Award. C’erano sei canzoni in lizza quest’anno nella categoria “Miglior canzone originale”, tra queste “Strange Game” della serie tv Slow Horses, scritta da Daniel Pemberton e Mick Jagger che è diventata il primo brano in assoluto di una serie tv ad essere candidato per la “Migliore canzone originale”. I cantautori Billie Eilish e Finneas O’Connell non hanno potuto essere presenti, ma hanno ringraziato la World Soundtrack Academy in un videomessaggio.

Il Premio del Pubblio (Public Choice Award) è andato alla colonna sonora del fantasy d’azione The King’s Daughter composta da Joseph Metcalfe, John Coda e Grant Kirkhope. Eiko Ishibashi è stata premiata nella categoria “Scoperta dell’anno” per la colonna sonora dell’acclamato Drive My Car, pellicola giapponese che ha vinto l’Oscar per il Miglior film internazionale. Inoltre, il premio SABAM per il miglior giovane compositore è andato a Giacomo Rita, che ha convinto la giuria musicando una scena di Nosferatu, il film del 1922 di F.W. Murnau. La band indie pop parigina The Penelopes si è aggiudicato il premio per la migliore colonna sonora originale di una produzione belga con la loro musica composta per l’affascinante film per famiglie SpaceBoy di Olivier Pairoux.

Durante la cerimonia e il concerto dei World Soundtrack Awards, l’opera del compositore francese Bruno Coulais è stata protagonista. La musica da film di Coulais spazia dalle colonne sonore di film di successo francesi come I fiumi di porpora, a documentari epici come Il popolo migratore a film d’animazione folcloristici come Wolfwalkers – Il popolo dei lupi. La Filarmonica di Bruxelles, diretta dal Maestro Dirk Brossé, ha eseguito una selezione della sua musica per film come La vita negli oceani, Microcosmos – il popolo dell’erba e Coraline e la porta magica. Le sue colonne sonore tipicamente liriche e fantasiose spesso tradiscono il suo gusto per l’opera e la voce umana. Ai World Soundtrack Awards, il coro tutto maschile A Filetta e il (mezzo)soprano Mélissa Zerbib hanno accompagnato la Filarmonica di Bruxelles per dare vita alla musica di Coulais. Durante la cerimonia, Bruno Coulais ha ricevuto il premio alla carriera.

Lo speciale riconoscimento “WSA Industry Award” di quest’anno è andato all’Alliance for Women Film Composers. L’AWFC è una comunità di compositori che si sforza di sostenere e celebrare il lavoro delle donne compositrici. Catherine Joy, Presidente dell’Alliance for Women Film Composers, ha ricevuto personalmente il premio. Il WSA Industry Award viene assegnato a un individuo o un’organizzazione che fornisce un contributo notevole e significativo all’industria della musica da film.

Durante la premiazione la Filarmonica di Bruxelles oltre ai brani del vincitore del premio alla carriera Bruno Coulais, ha eseguito brani del repertorio del compositore e artista jazz Mark Isham, che è anche salito sul palco e ha suonato la tromba per la musica del film The Black Dahlia, The Moderns e Judas and the Black Messiah. La Filarmonica di Bruxelles ha anche eseguito la musica del vincitore della Scoperta dell’anno dello scorso anno, Nainita Desai, candidata al Premio del Pubblico di quest’anno. Il pubblico ha ascoltato alcuni brani musicali tra cui la colonna sonora del pluripremiato documentario Alla mia piccola Sama.

Creata e lanciata dal Film Fest Ghent nel 2001, la World Soundtrack Academy sostiene l’arte della musica da film attraverso attività culturali, promozionali, educative e professionali. La WSAcademy promuove la musica da film in tutto il mondo attraverso la presentazione annuale dei World Soundtrack Awards, che riconoscono i risultati eccezionali, nonché attraverso lo sviluppo di altre attività promozionali. La WSAcademy supporta compositori per lo schermo sia emergenti che affermati. Attraverso l’organizzazione di seminari di musica da film, masterclass, workshop e altre attività al Film Fest Ghent, la WSAcademy contribuisce attivamente all’educazione e allo studio di questa forma d’arte. La WSAcademy si impegna nella conservazione della storia della musica da film attraverso registrazioni, pubblicazioni e lo sviluppo di un archivio. La WSAcademy sviluppa anche iniziative volte a offrire piattaforme pubbliche a nuovi talenti della musica da film e attività di networking per i creativi e i professionisti del settore coinvolti nella musica e nel suono per lo schermo.

Fonte: Film Fest Ghent