La Bambola Assassina: il remake, ovviamente

David Kirschner è il produttore di tutta la serie de La Bambola Assassina. Una serie che probabilmente oggi non ha ancora il successo che possono avere Nightmare o Venerdì 13, ma che a suo modo si è difesa e si è creata il suo piccolo spazio nell'immaginario collettivo dei fan dell'horror. Senza dubbio, comunque, Chucky resta un'icona come Freddy, Jason, Michael, Pinhead o Leatherface. La serie, giunta oggi al suo quinto capitolo (Il figlio di Chucky, da noi direttamente in dvd), avrà -come l'horror moderno vuole- il remake del primo capitolo.

Lo ha annunciato proprio Kirschner, che vorrebbe richiamare Don Mancini, che ha sceneggiato tutta la serie, figura tra i produttori de La sposa di Chucky e ha diretto il quinto capitolo, per lavorare a questo rifacimento che indagherà di più sulla figura del serial killer Ray Charles Lee, che con un rito voodoo si è trasferito nella bambola Chucky e semina terrore dal 1988. A tal proposito, forse potrebbe tornare Brad Dourif, di nuovo ovviamente nei panni del killer.

Facendo un passo indietro, e tornando alla "polemica" aperta con la news sul remake de L'esorcista, ci si chiede l'utilità del remake. Risponde direttamente proprio Kirschner: il motivo è commerciale (Halloween ad esempio al box-office è andato bene), ma si vuole anche regalare al pubblico una pellicola terrificante, che somigli al prodotto principale ma abbia dei piccoli cambiamenti, come l'approfondimento della figura di Ray Charles Lee.
Che dire? Freddy, inizia a tremare che tra poco tocca a te, e dopo non si può rifare più nulla...

Fonte: ComingSoon

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: