The Master: trailer italiano del film di Paul Thomas Anderson

Premiato a Venezia, citato nelle classifiche dei migliori film del 2012, The Master arriva al cinema:; guarda il trailer italiano, su Cineblog.

Uno dei film più discussi dell’anno, e sicuramente uno dei film del 2012. Presentato in pompa magna in concorso alla 69. Mostra del cinema di Venezia, dove ha sfiorato il Leone d’Oro, The Master (qui la nostra recensione) si è portato a casa il Leone d’Argento per la regia di Paul Thomas Anderson e la Coppa Volpi per i due attori protagonisti (Joaquin Phoenix e Philip Seymour Hoffman). Si tratta di un film complesso e difficile, che ha fatto discutere la critica al Lido, ma senz’altro è una pellicola bellissima e importante.

Dopo l’exploit con il record per la miglior media per sala di sempre (147,262 dollari nel primo weekend negli States), The Master non ha mantenuto le promesse al box office, arrivando ad oggi a meno di 16 milioni di dollari d’incasso in patria. La sua natura complessa, la sua lunghezza e un lancio pro-Oscar forse paradossalmente troppo affrettato non gli hanno dato la possibilità di vivere troppo a lungo. Ma il suo successo di critica continua nelle classifiche di fine anno: ad esempio, nel sondaggio di Sight & Sound figura al primo posto come miglior pellicola del 2012.

Le sue potenzialità agli Oscar 2013 oggi come oggi paiono purtroppo poche. Se i Golden Globes premiano solo i tre attori protagonisti (compresa la straordinaria Amy Adams), gli Screen Actors Guild Awards nominano soltanto Hoffman, lasciando a casa Phoenix e la Adams: un campanello inquietante, soprattutto per il primo (sparate anti-Oscar a parte). Che Harvey Weinstein abbia davvero sbagliato il momento del lancio del film e la campagna per i premi? O ha fatto tutto quel che poteva per comunque mettere in risalto un’opera talmente difficile per il pubblico medio e per coloro che votano ai riconoscimenti maggiori? Staremo a vedere.

The Master vede per protagonista Freddie Sutton, un reduce della Seconda Guerra Mondiale. Tornato salvo, ma non completamente “sano”, incontra Lancaster Dodd. L’uomo viene chiamato più comunemente “il Maestro”, visto che è a capo di una specie di setta. I due diventano amici, ma soprattutto Freddie diventa il “protetto” di Lancaster… Tra Scientology e storia americana, il film di Paul Thomas Anderson è soprattutto un’opera che ragiona sulla “necessità” di una nazione di avere sempre e comunque una guida. Quando lo vedremo in sala? A partire dal 3 gennaio 2013.