• Film

Stasera in tv: “Chissà perché…capitano tutte a me” su Rete 4

Rete 4 stasera propone “Chissà perché…capitano tutte a me”, commedia per famiglie del 1980 diretta da Michele Lupo e interpretata da Bud Spencer e Cary Guffey.

 

Cast e personaggi

Bud Spencer: sceriffo Scott Hall
Cary Guffey: H7-25 (Charlie Warren)
Ferruccio Amendola: Phil Howard
Robert Hundar: capo degli alieni
John Bartha: capo della polizia
Carlo Reali: tenente Turner
Giancarlo Bastianoni: uno dei fratelli Dinamite / un teppista mascherato / un alieno
Riccardo Pizzuti: taglialegna
Giovanni Cianfriglia: alieno
Ottaviano Dell’Acqua: poliziotto
Vincenzo Maggio: poliziotto

Doppiatori italiani

Glauco Onorato: sceriffo Scott Hall
Fabrizio Vidale: H725
Renato Mori: capo degli alieni
Pino Locchi: generale

 

La trama

 

L’esercito è ancora sulle tracce di H7-25 (Cary Guffey), il piccolo alieno finito sulla Terra, trovato e protetto dallo sceriffo Scott Hall (Bud Spencer). I due ora sono in fuga, costretti a spostarsi in continuazione da uno stato all’altro sperando di non essere individuati, ma dopo tanto viaggiare Hall accetta l’incarico di sceriffo nella cittadina di Monroe, dove una volta fatta piazza pulita dei balordi locali si ritroverà a fronteggiare nientemeno che un’invasione aliena.

 

Il nostro commento

Stasera in tv su Rete 4 Chissà perchè...capitano tutte a me con Bud Spencer (3)

Bud Spencer, dopo il successo di Uno sceriffo extraterrestre…poco extra e molto terrestre torna a far coppia con l’ex baby-star di Incontri ravvicinati del terzo tipo Cary Guffey ancora diretto da Michele Lupo.

E se squadra che vince non si cambia, anche il plot rimane il medesimo con una piccola e interessante variante che amplia il discorso fantascientifico del primo capitolo, aggiungendo come minaccia incombente e nuova nemesi una cricca di cattivissimi alieni intenzionati a soggiogare l’intero pianeta.

“Film per famiglie” da manuale anche questo secondo capitolo delle avventure sul pianeta Terra del piccolo H7-25, la formula ben rodata funziona e diverte, Spencer resta impareggiabile, il piccolo co-protagonista cresce a vista d’occhio, i crismi tipici degli “Spencer & Hill movies” ci sono tutti e anche se stavolta l’attore napoletano gioca in solitaria risate e divertimento sono assicurati.

 

Curiosità

Stasera in tv su Rete 4 Chissà perchè...capitano tutte a me con Bud Spencer (2)

  • Per quanto riguarda il cast al fianco di Bud Spencer ritroviamo Cary Guffey (il bambino di Incontri ravvicinati del terzo tipo) e nel cast di supporto l’attore e doppiatore Ferruccio Amendola (padre dell’attore Claudio Amendola e voce storica di Sylvester Stallone); l’attore ungherese John Bartha specializzatosi in spaghetti-western (era lo sceriffo che arresta Tuco ne Il buono, il brutto e il cattivo); Carlo Reali (era anche nel precedente Uno sceriffo extraterrestre…poco extra e molto terrestre e tornerà a lavorare con Spencer e il regista Michele Lupo in Occhio alla penna) e gli stuntman Riccardo Pizzuti (apparso nel dittico Lo chiamavano Trinità) e Vincenzo Maggio (tornerà a collaborare con Spencer e Lupo in Bomber nel ruolo di un arbitro di boxe corrotto).
  • Il film come il precedente è stato girato negli Stati Uniti nello stato della Georgia. Le riprese sono state effettuate nella città di Monroe (contea di Walton), mentre il parco divertimenti Six Flags Over Georgia di Austell (contea di Cobb) è lo stesso utilizzato nel precedente film.
  • Lo stesso anno Bud Spencer girerà Piedone d’Egitto e ancora con Michele Lupo il western Occhio alla penna.
  • Durante le riprese di questo film Bud Spencer era abilitato a pilotare elicotteri, infatti l’anno prima durante le riprese di Uno sceriffo extraterrestre…poco extra e molto terrestre aveva conseguito il brevetto di pilota in quel di Miami.
  • In questo film Pino Locchi, doppiatore di Terence Hill, presta la voce ad un generale dell’esercito.
  • Nel precedente Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre l’attore Ferruccio Amendola figurava nel cast solo in veste di doppiatore.

 

 

La colonna sonora

– Le musiche del film sono dei fratelli Guido & Maurizio De Angelis (Oliver Onions) che per il film hanno composto i brani “Mr. Nothingoesright” e “Blue” entrambi interpretati da Donald.

 

Altri brani inclusi nella colonna sonora:

la canzone che si sente quando Bud camminando in strada viene seguito dai taglialegna e dagli altri si intitola “Walking down the street“.

Nella scena in cui Bud cerca Charlie nel bosco e nella rissa finale con gli alieni si sente in sottofondo la canzone “L’ultimo Valzer” del film “Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre”.

Nella scena in cui Bud prepara il cocktail all’ubriacone si sente in sottofondo la canzone “Mundialito” del film “Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre”.

Nella scena in cui Charlie è a letto malato e in quella in cui Bud si accorge che Charlie è stato rapito si sente in sottofondo la canzone “H7-25” del film “Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre”.

Durante la festa “Eldorado day” si possono ascoltare: “Mundialito” del film “Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre”, “Switch” del film “Pari e dispari”, “Six ways” e “What’ll I do“.