Casting: come trovare gli attori giusti per il ruolo giusto

In cosa consiste il lavoro del Casting Director?

di carla

Vi siete mai chiesti come fa un attore ad arrivare ad un determinato ruolo? Vi siete mai chiesti come lavora il Direttore del cast? Come sceglie l’attore o l’attrice giusta per una particolare parte in un film? Oggi vi propongo uno speciale tratto dal sito Vulture che tratta proprio questo argomento. Vulture ha infatti parlato con due direttrici di casting: Ellen Lewis che ha lavorato per Forrest Gump, Il diavolo veste Prada e Quei bravi ragazzi; e Lora Kennedy che, tra i suoi lavori, include Argo e L’uomo d’acciaio.

    Registi diversi, diversi modi di lavorare

    Spesso un regista si prende tutto il merito quando esce un grande film. Ma ovviamente ci sono molti lavori che co-esistono nel realizzare una pellicola. Uno è quello del direttore del casting, cioè la persona che conosce i punti di forza e di debolezza degli attori e convince poi il regista che uno di loro è perfetto per il suo film.

    Lora Kennedy ha spiegato che il campo di applicazione del lavoro può cambiare a seconda del regista: alcuni vogliono centinaia di scelte, mentre alcuni vogliono solo tre o quattro attori tra cui decidere. Ben Affleck ha voluto un sacco di persone per Argo, Zack Snyder, d’altra parte, ha voluto solo i migliori candidati per il suo L’uomo d’acciaio.

    Nel caso di L’uomo d’acciaio – Man of Steel, Kennedy aveva qualcuno in mente per Snyder: Henry Cavill, che aveva cercato di lanciare come Superman quando aveva lavorato a Superman Returns nel 2006. Ma Bryan Singer alla fine ha scelto Brandon Routh e “Così mi ci sono voluti sette anni per dare a Henry Cavill quel ruolo”, ha confessato la donna.

    Non escludete la televisione

    “E’ una star televisiva, non una star del cinema” era la profezia di una volta. Era, perché ora i direttori dei casting di film spesso scelgono persone da serie tv dove sono già star. La gente sa che Bryan Cranston è famoso per Breaking Bad, la gente sa che Jon Hamm è famoso per Mad Men. Prendete James Spader, ha iniziato con i film, poi ha recitato in tv con Boston Legal, poi a Broadway, poi è tornato alla televisione con The Office poi al cinema con Lincoln. “Penso che il lavoro in TV abbia aperto diverse porte per lui” ha sottolineato Ellen Lewis. Figuriamoci che il prossimo ruolo al cinema per James Spader è Ultron in The Avengers: Age of Ultron

    È tutta una questione di chimica

    “La chimica è una cosa molto, molto difficile da trovare” ha spiegato Kennedy. “A volte sembra esserci, ma poi, sullo schermo, non c’è. Ed a volte non è lì nel provino, ma qualcosa di magico accade sullo schermo”. Durante il casting per Agente Smart – Casino totale, c’era qualche esitazione su Anne Hathaway, i realizzatori pensavano che fosse troppo giovane per Steve Carell. “Ma quando li abbiamo visti insieme, erano così divertenti! Era fatta!”.