Guardiani della galassia: curiosità su Groot

Guardiani della galassia files: conosciamo l’albero umanoide Groot.

I Guardiani della galassia stanno arrivando e con il film di James Gunn a meno di un mese dall’uscita italiana, fissata al prossimo 22 ottobre, cogliamo l’occasione per introdurre ed esaminare ciascuno dei personaggi principali, antagonisti inclusi, del nuovo cinecomic Marvel.

Oggi ci occupiamo di Groot nel film doppiato da Vin Diesel. Il personaggio ha un vocabolario di sole tre parole “Io sono Groot” che modula a seconda di ciò che vuol comunicare.

Groot è un imponente insieme di arbusti alto 3 metri e mezzo e completamente creato in computer grafica. Groot è in realtà il più antico dei Guardiani, sia per età che per background fumettistico.

Vi ricordiamo prima di proseguire nella lettura che potreste incorrere in alcuni spoiler.

Groot nei fumetti

Groot, conosciuto anche come il “Monarca del Pianeta X”, è stato creato da Stan Lee, Jack Kirby e Dick Ayers e fa la sua prima apparizione in “Tales to Astonish” n. 13 (novembre 1960).

La storia editoriale di Groot è molto simile a quella di Star-Lord con poche apparizioni nell’arco di diversi decenni, inoltre i suoi esordi sono in veste di mostro e non di eroe. Salutato come il “Mostro dal Pianeta X”, Groot terrorizzava la popolazione terrestre e l’esercito degli Stati Uniti inviava ondate di truppe per abbattere il nemico alieno.

Groot, come molti altri mostri alieni, è approdato sulla terra in un asteroide minnacciando una piccola città, prendendo il controllo delle piante e degli alberi nei pressi della civiltà allo scopo di catturare umani per studiarli. Il mostro venne sconfitto da uno scienziato solitario di nome Leslie Evans che per attaccare la mostruosa pianta aliena utilizzò una truppa di termiti.

Creduto morto, Groot è apparso anni dopo sulla nave del Collezionista, che nel film è interpretato da Benicio Del Toro per poi essere catturato da un’unità di contenimento paranormale dello SHIELD nota come Howling Commandos (in seguito da prigioniero ne divenne alleato). Il suo rilancio in veste di supereroe è avvenuto nel 2006 nella serie Annihilation in cui appare al fianco di Star-Lord e Rocket Raccoon diventando l’amabile pianta che conociamo oggi, sempre in grado di dire solo “Io sono Groot” e con un forte legame con Rocket.

Groot dispone di super-forza e agisce come mezzo di trasporto per Rocket lanciando il procione armato di pistola sui nemici per poi completare il lavoro calpestando ciò che rimane in piedi. Groot nelle sue precedenti apparizioni aveva la capacità di comunicare e controllare la flora intorno a lui, utilizzandola per terrorizzare e distruggere e impiegando spesso questo potere nei suoi viaggi. Ha anche la capacità di rigenerare se stesso indipendentemente dal danno che gli è stato inferto. Se Groot venisse fatto a pezzi da un raggio laser Kree o trasformato in cenere da una bomba assemblata da Thanos, l’albero ha solo bisogno raggiungere i suoi amici che pianteranno ciò che resta di lui in un vaso. Dopo un po’ di tempo Groot sarà come nuovo e crescerà di nuovo fino alle sue dimensioni originali.

Sorprendentemente Groot può benissimo considerarsi il più intelligente dei Guardiani della Galassia, poiché la sua stirpe regale (lui è un monarca) ha accumulato secoli e secoli di studio in numerosi campi intergalattici. Da ricordare che la specie “Flora Colossus” a cui appartiene Groot ha una lingua che è quasi impossibile comprendere a causa della rigidità dei loro laringi ed è questa rigidità che fa sembrare che stiano ripetendo sempre la medesima frase (“Io sono Groot”). All’inizio del film si apprende che Rocket è l’unico a capire la lingua di Groot che utilizza quella singola frase cambiandone di volta in volta in volta l’inflessione.

Groot è apparso in episodi delle serie d’animazione Avengers – I più potenti eroi della Terra, Ultimate Spider-Man (doppiato da Michael Clarke Duncan), Avengers Assemble, Hulk and the Agents of S.M.A.S.H. e nell’anime Marvel Disk Wars: The Avengers.

Groot su grande schermo

Guardiani della galassia curiosità su Groot (2)

Nel cinecomic Marvel, Groot è doppiato da Vin Diesel che ha doppiato il personaggio per ogni lingua e fornito anche alcuni elementi per il motion capture. Anche se inizialmente descritto come il braccio di Rocket, Groot durante il film mostra un lato più dolce come quando fa crescere un fiore per darlo ad una bambina o quando salvala vita di Drax il distruttore anche dopo che le azioni di Drax hanno portato le forze di Ronan l’accusatore sulle loro tracce.

Groot è subito d’accordo con il piano di Peter Quill di resistere a Ronan e poi si sacrifica per salvare il resto della squadra avvolgendoli in una sfera di legno creata con il suo corpo per salvarli dallo schianto della nave di Ronan. In realtà come abbiamo premesso Groot è praticamente immortale e sarà Rocket a recuperare un ramoscello da Groot che verrà piantato in un vaso così da permettergli di rigenerarsi (da qui la strepitosa scena di un Baby Groot che danza al ritmo dei Jackson 5). Quando Groot deciderà di sacrificare se stesso cambierà la sua frase in “Siamo Groot” che implica un legame formato con gli altri Guardiani.

Sul set il personaggio era interpretato da Krystian Godlewski anche se la sua recitazione non è stata utilizzata per il personaggio finale in CG.

Sul personaggio il regista James Gunn ha detto: “Tutti i Guardiani iniziano il film come bastardi tranne Groot. Lui è un innocente. Lui è al cento per cento letale e al cento per cento dolce“.

Gunn ha proposito del doppiaggio di Vin Diesel: “i diversi modi in cui Vin Diesel dice ‘Io sono Groot’ mi hanno sbalordito, lui è un perfezionista, è stato fantastico quando abbiamo messo quella voce, quanto è cambiato il personaggio e quanto lo ha influenzato“.

Vi ricordiamo che sono anche disponibili uno speciale con curiosità e anticipazioni sul film, una recensione in anteprima, la colonna sonora ufficiale e ulteriori speciali su Star-Lord e Rocket Raccoon.

Dragon Con 2014 “We Are Groot” Cosplay Music Video:

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Marvel

Tutto su Film Marvel →