Venezia 2016: Les beaux jours d'Aranjuez di Wim Wenders

Il dialogo poetico di un uomo e una donna, anima la bella giornata estiva dell'ultima collaborazione tra Wim Wenders e Peter Handke

les-beaux-jours-daranjuez-diwim-wenders-a-venezia-2016.jpg

I film in concorso alla 73° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, contano anche gli adattamenti di opere letterarie e teatrali come Les beaux jours d'Aranjuez (3D) (The Beautiful Days of Aranjuez, Die schönen Tage von Aranjuez", Francia, Germania, 2016) di Wim Wenders, tratto dalla pièce dell’austriaco Peter Handke.

Un viaggio nel presente che prende le distanze 'dalla brutalità del quotidiano', attraverso i ricordi, i desideri inespressi e le passione che animano il dialogo poetico di un uomo e una donna, nel corso di una giornata estiva.

Una bella giornata estiva. Un giardino. Una terrazza. Un uomo e una donna sotto gli alberi, accarezzati da una dolce e tiepida brezza. In lontananza, nella vasta pianura, si intravede il profilo di Parigi. Inizia una conversazione, delle domande e delle risposte tra l’uomo e la donna. Si tratta di esperienze sessuali, dell’infanzia, di ricordi, dell’essenza dell’estate e di ciò che distingue gli uomini dalle donne: la prospettiva femminile e la percezione maschile. Sullo sfondo, nella casa che si affaccia sulla terrazza, e dunque sull'uomo e sulla donna compare lo scrittore, mentre cerca di immaginare questo dialogo e di batterlo a macchina. O è il contrario? Saranno forse i due personaggi, là fuori, che gli raccontano ciò che riversa sul foglio: un ultimo e lungo dialogo tra un uomo e una donna?

La quinta collaborazione cinematografica di Wenders e Peter Handke, girata nei dintorni di Parigi, con Reda Kateb, Sophie Semin, Jens Harzer nei panni dello scrittore e la partecipazione speciale di Nick Cave in quelli di se stesso, è una coproduzione franco-tedesca, prodotta da Paulo Branco, Wim Wenders e Gian-Piero Ringel per la berlinese Neue Road Movies e la parigina Alfama Films che lo distribuisce anche come rivenditore estero, in prima mondiale il 1° settembre al 73° Festival di Venezia, nelle sale francesi dal 5 ottobre e nelle altre dal 2 novembre.

les_beaux_jours_d_aranjuez.jpg

  • shares
  • Mail