• Film

Minions 2, la Universal rinvia l’uscita estiva: “impossibile completarlo causa Coronavirus”

Anche i Minions fermati dal Covid-19.

Un’altra tegola sul box office internazionale e in particolar modo sulla Universal, già costretta a fermare le riprese di Jurassic World 3 e a posticipare di un anno l’uscita di Fast and Furious 9 causa Coronavirus. La Illumination ha infatti annunciato che Minions: The Rise of Gru, attesissimo nei cinema d’America il 3 luglio prossimo, non sarà pronto per tempo. Colpa della quarantena che ha paralizzato il mondo intero, bloccando la post-produzione in atto della pellicola animata.

Come conseguenza della grave della situazione in Francia, stiamo temporaneamente chiudendo il nostro studio Illumination Mac Guff a Parigi“, ha dichiarato Chris Meledandri, CEO di Illumination. “Con questa decisione ci atteniamo alle linee guida del governo francese, facciamo tutto il nostro possibile per rallentare la diffusione del virus, mentre ci prendiamo cura dei nostri artisti e delle loro famiglie. Ciò significa che non saremo in grado di completare Minions 2 in tempo per le annunciate release. Mentre siamo tutti alle prese con l’enormità di questa crisi, dobbiamo pensare soprattutto alla sicurezza e alla protezione dei nostri dipendenti. Non vediamo l’ora di trovare una nuova data di rilascio per il ritorno di Gru e dei Minion.”

Universal e Illumination sono i primi a citare problemi di post-produzione come motivo di uno slittamento. Fino ad oggi, tutti i rinvii erano stati legati alla chiusura dei cinema. Anche in America, infatti, le sale hanno iniziato a tirare giù le saracinesche. Il calendario di uscite cinematografiche internazionali è stato letteralmente travolto dal Covid-19, che ha cancellato tutto marzo e tutto aprile, con maggio che ha già perso diversi titoli (Black Widow, Run e Spiral) e l’estate, la ricca estate USA che inizia a tremare.

Il primo capitolo dei Minions, uscito nel 2015, incassò la bellezza di 1,159,398,397 dollari.

Fonte: HollywoodReporter