Creed 3: trailer italiano e anticipazioni del film di Michael B. Jordan

Tutto quello che c’è da sapere su “Creed 3”, terzo film della serie spinoff di Rocky di e con Michael B. Jordan al cinema dal 2 marzo 2023.

Dal 2 marzo 2023 nei cinema italiani con Warner Bros. Pictures Creed 3, il terzo capitolo del franchise di successo, con Michael B. Jordan al suo debutto alla regia, e nel ruolo del protagonista Adonis Creed. Questa terza puntata non includerà il Rocky Balboa di Sylvester Stallone, l’attore è rimasto a bordo in veste di produttore.

Creed 3 – Trama e cast

“Non c’è nemico insidioso quanto il passato.” Dopo aver dominato il mondo della boxe, Adonis (Michael B. Jordan) ha prosperato nella sua carriera e nella sua vita familiare. Quando un amico d’infanzia ed ex prodigio della boxe riemerge, il confronto tra ex amici è più di una semplice rissa.

Fanno parte del cast anche Tessa Thompson (la saga “Creed”; “Due donne – Passing”), Jonathan Majors (“Da 5 Bloods – Come fratelli”; “Lovecraft Country”), Wood Harris (la saga “Creed”; “Blade Runner 2049”), Florian Munteanu (“Creed II”, “Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli”), l’esordiente Mila Kent e Phylicia Rashad (la saga “Creed”, “Soul”).

Creed 3 – Trailer e video

Creed 3 – Curiosità

  • L’esordiente Michael B. Jordan dirige “Creed 3” una sceneggiatura di Keenan Coogler (“Space Jam 2: New Legends”) e Zach Baylin (“King Richard”), basata su una storia di Ryan Coogler (“Black Panther: Wakanda Forever”) e Keenan Coogler con Zach Baylin.
  • La squadra creativa di Jordan che ha lavorato dietro le quinte è composta dal direttore della fotografia Kramer Morgenthau (“Creed II”, “Thor: The Dark World”), dallo scenografo Jahmin Assa (“Mid 90s”; la miniserie TV “Angelyne”), dal montatore Tyler Nelson (“The Batman”, “Rememory”), e dalla costumista Lizz Wolf (“Creed II,” “Pacific Rim: La rivolta”). La colonna sonora è opera del compositore Joseph Shirley (“Jackass Forever”; la serie TV “The Book of Boba Fett”).
  • Ci sono voci di un potenziale  cameo di di Mr. T nei panni del suo personaggio Clubber Lang di Rocky III (1982).
  • Questo sarà il primo film della serie Rocky/Creed a non presentare Sylvester Stallone nei panni di Rocky Balboa. Con la sua assenza, non ci saranno personaggi apparsi nei film della serie.
  • Sylvester Stallone ha annunciato sul suo Instagram che non sarebbe tornato nei panni di Rocky Balboa per “Creed III”. Il regista Ryan Coogler lo ha convinto a tornare per il primo Creed e si è fermato per “Creed II” (2018), ma ora la storia di Rocky è stata completata e la storia di Adonis Creed continuerà.
  • Jonathan Majors new entry del franchise è noto per i ruoli di Nat Love nel film The Harder They Fall, Atticus Freeman nella serie tv della HBO Lovecraft Country – La terra dei demoni e vestirà i panni del villain Kang il conquistatore nei prossimi film di Marvel Studios Ant-Man and the Wasp: Quantumania e Avengers: Kang Dynasty.
  • Michael B. Jordan, Tessa Thompson e Florian Munteanu sono tutti apparsi in film dell’Universo Cinematografico Marvel (UCM). Jordan ha interpretato Killmonger in Black Panther (2018), Thompson ha interpretato Valchiria in Thor: Ragnarok (2017), Avengers: Endgame (2019) e Thor: Love and Thunder (2022) e Munteanu hanno interpretato Razor Fist in Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli (2021).
  • Il film è stato posticipato al 3 marzo 2023 per non entrare in competizione con il film d’animazione Strange World di Disney (2022) e il sequel Black Panther: Wakanda Forever di Marvel Studios.
  • I produttori di “Creed 3” sono Irwin Winkler, Charles Winkler, William Chartoff, David Winkler, Ryan Coogler, Michael B. Jordan, Elizabeth Raposo, Jonathan Glickman e Sylvester Stallone; mentre i produttori esecutivi sono Sev Ohanian, Zinzi Coogler, Nicolas Stern e Adam Rosenberg.

Creed 3 – Immagini e video dai social media

La saga di Rocky e nuovi progetti

Rocky è una saga cinematografica creata da Sylvester Stallone, iniziato con l’omonimo film del 1976 e da allora diventato un fenomeno culturale, incentrato sulla carriera di pugile di Rocky Balboa. Il franchise è stato ampliato in vari film e, con un totale mondiale lordo di 1.7 miliardi di dollari, è attualmente uno dei franchise mediatici con il maggior incasso di sempre.

Il film originale (Rocky) è stato scritto da Stallone e diretto da John G. Avildsen, ed è stato seguito dai sequel Rocky II (1979), Rocky III (1982), Rocky IV (1985), Rocky V (1990) e Rocky Balboa (2006), tutti scritti e diretti da Stallone, ad eccezione di Rocky V (1990), per il quale è stato riportato il regista John G. Avildsen.] Dopo il sesto film, che era immaginato come la conclusione del franchise, sono stati rilasciati i film spin-off e sequel Creed (2015) e Creed II (2018), con Michael B. Jordan nei panni del pugile Adonis Creed; sono stati diretti da Ryan Coogler e Steven Caple Jr. e interpretati anche da Stallone. Attualmente sono in fase di sviluppo un sequel diretto di Rocky e uno spin-off prequel per il Drago di Dolph Lundgren.

Il primo film, Rocky III e Creed sono stati nominati agli Oscar, con il primo vincitore come miglior film, miglior regista per Avildsen e miglior montaggio, ed è considerato uno dei più grandi film sportivi di tutti i tempi. Stallone è stato nominato come miglior attore e miglior attore non protagonista per la sua interpretazione sia nel primo film che in Creed. Balboa è anche considerato uno dei personaggi di fantasia più iconici e il franchise è strettamente legato ai suoi brani musicali di successo, tra cui “Gonna Fly Now”, “Eye of the Tiger” e “Burning Heart”.

Sebbene Rocky Balboa fosse considerato la fine del franchise, Metro-Goldwyn-Mayer ha assunto Coogler nel 2013 per sviluppare uno spin-off di Rocky. La sceneggiatura originale di Coogler e Covington è stata completata nell’aprile 2014, con la conferma anche del coinvolgimento di Jordan e Stallone. Il cast rimanente è stato assunto entro gennaio 2015, dopodiché le riprese principali sono iniziate e sono durate fino ad aprile, con location delle riprese tra cui Liverpool, Filadelfia e Gainesville. “Creed” è uscito nelle sale negli Stati Uniti il ​​25 novembre, in concomitanza con il 40° anniversario della data della scena di apertura del primo film. Il film è stato elogiato per la regia, la sceneggiatura e le interpretazioni. Il film è stato anche un successo commerciale, incassando 173 milioni di dollari in tutto il mondo. Tra i suoi riconoscimenti, è stato selezionato dal National Board of Review come uno dei primi dieci film del 2015, mentre Stallone ha vinto il National Board of Review Award come miglior attore non protagonista, il Critics’ Choice Award come miglior attore non protagonista e il Golden Globe Award come miglior attore non protagonista in un film ed è stato nominato per l’Oscar come miglior attore non protagonista.

Un sequel di “Creed” è stato confermato nel gennaio 2016, ma è stato ritardato poiché Ryan Coogler, il regista del predecessore, e Jordan hanno dovuto affrontare conflitti di programmazione a causa del loro coinvolgimento in Black Panther (2018); Coogler è stato originariamente sostituito da Stallone, che ha completato la sceneggiatura entro luglio 2017, ma è stato sostituito da Caple quel dicembre, con Coogler che è stato invece produttore esecutivo di Creed II. Il resto del cast, compresi i ritorni di Thompson, Rashad e Lundgren, è stato finalizzato entro marzo 2018 e le riprese principali sono iniziate lo stesso mese e sono durate fino a giugno, con le riprese che si sono svolte principalmente in esterni a Filadelfia. Nel film, sotto la continua guida di Rocky Balboa (Stallone), il campione Donnie Creed (Jordan) affronta Viktor Drago (Munteanu), figlio di Ivan Drago (Lundgren), l’antagonista di Rocky IV (1985). Creed II è stato distribuito nelle sale negli Stati Uniti da Metro-Goldwyn-Mayer attraverso la loro joint venture di distribuzione con Annapurna Pictures (che è stata successivamente ribattezzata United Artists Releasing) e a livello internazionale dalla Warner Bros. Pictures il 21 novembre. Il film ha ricevuto recensioni generalmente positive dalla critica, che ha elogiato le interpretazioni (in particolare quelle di Stallone, Jordan e Lundgren), lo sviluppo dei personaggi e la regia di Caple. Il film è stato anche un successo commerciale, incassando 214 milioni di dollari in tutto il mondo.

A maggio 2019 al Festival di Cannes, Sylvester Stallone ha annunciato un’idea che aveva su un’altra storia su Rocky Balboa. Entro luglio dello stesso anno, Stallone ha confermato che è in fase di sviluppo un sequel / aggiornamento dell’attuale serie di film. Il progetto sarà una joint-venture di produzione tra Winkler Films Production e MGM. Stallone servirà come sceneggiatore oltre a recitare nel film. Concepito come una storia epilogo, pare che il film parlerà di Rocky che fa amicizia con un giovane combattente straniero, bloccato illegalmente negli Stati Uniti. Stallone afferma: “Rocky incontra una persona giovane e arrabbiata che è rimasta bloccata in questo paese quando viene a trovare sua sorella. Lo porta nella sua vita e iniziano avventure incredibili e finiscono a sud del confine. È molto, molto attuale.” A maggio 2020, Stallone ha dichiarato che sta ancora lavorando al film, anche se non è stato ancora ufficialmente autorizzato dallo studio.

A novembre 2021, Dolph Lundgren ha annunciato che ci sono sviluppi per un film incentrato sul suo personaggio Ivan Drago. A luglio 2022, il progetto è stato ufficialmente annunciato dalla MGM con Robert Lawton in qualità di sceneggiatore del progetto. Lawton aveva precedentemente completato una sceneggiatura per un film incentrato sulla realizzazione del primo film di Rocky. Sebbene lo studio non abbia scelto di sviluppare quella sceneggiatura, i dirigenti dello studio sono rimasti abbastanza colpiti da assumere lo sceneggiatore per il film Drago. Si dice che la sceneggiatura sia incentrata sul passato di Ivan Drago e naturalmente l’allora Unione Sovietica avrà un ruolo centrale.

Beh, quando ho interpretato il personaggio, ho creato un background su come è stato allevato dallo stato e come lo hanno controllato. Non aveva molto da dire. Non era davvero una persona malvagia; era solo un prodotto del sistema. È il mostro di Frankenstein. Non è il dottor Frankenstein; quella era l’Unione Sovietica. Quindi l’ho sempre interpretato in quel modo, e alcuni di questi elementi li ho ritrovato nel film dell’85. Un po’ di questo è poi finito in Creed II, ma in quel film io non interpretavo un cattivo. Quindi un po’ di quello era lì anche allora. Sly e io siamo amici, ma ora, immagino volesse mostrare l’altro lato del personaggio. Quindi ero sicuro che mi sarei divertito. – Dolph Lundgren

L’annuncio dello spin-off di Drago è stato accolto da un’aspra critica da parte di Stallone, l’attore affermato che il produttore Irwin Winkler stava “sfruttando” oltre il consentito il franchise e “rovinando un altro personaggio meraviglioso” con il film.

Creed 3 – La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore Joseph Shirley (The Book of Boba Fett, Asino per sempre, Bad Trip, La misteriosa accademia dei giovani geni) che sostituisce Ludwig Göransson autore delle musiche delle prime due puntate della serie. Shirley ha collaborato con il team di Göransson per le musiche dei primi du Creed e il film Black Panther.

Foto e poster

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →