Dirty Dancing 2: Jennifer Grey aggiorna sul sequel del classico anni ottanta “Balli Proibiti”

Jennifer Grey durante un’intervista fornisce un aggiornamento sul sequel “Dirty Dancing 2” che la vedrà tornare di nuovo nel ruolo di Baby e come produttrice esecutiva del sequel.

Dirty Dancing 2, sequel diretto del classico anni ottanta “Balli Proibiti” con Jennifer Grey e il compianto Patrick Swayze, il cui ruolo dell’istruttore di danza Johnny Castle non sarà riassegnato, prosegue la lavorazione dopo l’annuncio dato ormai due anni or sono dal CEO di Lionsgate Jon Feltheimer: “Sarà esattamente il tipo di film romantico e nostalgico che i fan del franchise stavano aspettando e che ne ha fatto il titolo di catalogo più venduto nella storia della società.”

Il film originale, che ad un certo punto ha visto Val Kilmer come prima scelta e non Patrick Swayze, è ambientato nell’estate del 1963 e segue la famiglia Houseman che si reca in vacanza presso un resort turistico nelle Catskill Mountains. La diciassettenne Frances “Baby” Houseman nel corso della vacanza conosce Johnny Castle che lavora come maestro di ballo per gli ospiti dell’Hotel. Baby rimane affascinata e travolta dai ritmi del ballo e comincia a frequentare Johnny di cui s’innamora perdutamente. Il film è diventato un successo a sorpresa con un incasso di 170 milioni di dollari in tutto il mondo e una memorabile colonna sonora da 32 milioni di copie vendute con classiche hit anni 60, un brano interpretato da Swayze (“She’s Like the Wind”) e una canzone originale “(I’ve Had) The Time of My Life” di Bill Medley & Jennifer Warnes premiata con un Oscar.

Il sequel che vedrà il ritorno di Jennifer Grey, 62 anni, nei panni di “Baby” e anche in veste di produttrice esecutiva, sarà diretto da Jonathan Levine (Non succede, ma se succede), prodotto da Gillian Bohrer (Warm Bodies) e scritto da Mikki Daughtry e Tobias Iaconis che insieme hanno scritto anche il dramma A un metro da te e l’horror La Llorona – Le lacrime del male.

In una recente intervista con il sito Extra, Gray ha confermato che la sua Baby tornerà nel resort della Catskill Mountains proprietà di Max Kellerman, interpretato nel film originale dall’attore Jack Weston scomparso nel 1996, dove abbiamo visto nascere la storia d’amore tra il suo personaggio e il Johnny Castle di Swayze. Grey ha aggiunto: Vedremo anche “Baby, parecchi anni più vecchia” e “Vedrete altri personaggi che provengono dal film originale”. Gray ha ammesso che realizzare il sequel è stato “complicato ed eccitante”. Grey ha svelato che le riprese del sequel inizieranno la prossima primavera e che il film è previsto nelle sale nel 2024.

Lionsgate è alla sua terza incursione nel franchise dopo il prequel “Dirty Dancing 2” del 2004 ambientato a L’Avana nel 1958 durante la rivoluzione cubana e il remake televisivo basato sull’originale degli anni ottanta prodotto per la ABC nel 2017. Riuscirà “Dirty Dancing 2” a ricreare quel mix di musica, romance e dramma che ha trasformato il film di Emile Ardolino in un immarcescibile classico anni ottanta? L’operazione è ardua anche alla luce della mancanza di un pezzo importante di quel successo, l’amato Patrick Swayze scomparso nel 2009 dopo una diagnosi di cancro.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →