• Film

La Storia di Olaf: trailer italiano del nuovo corto su Disney Plus dal 23 ottobre

Il 23 ottobre arriva su Disney Plus in streaming e in esclusiva il nuovo cortometraggio animato origjnale La storia di Olaf.

Arriverà su Disney Plus il prossimo 23 ottobre La storia di Olaf (“Once Upon a Snowman”), un nuovo cortometraggio animato originale incentrato sull’amato pupazzo di neve Olaf doppiato da Josh Gad e nell’edizione italiana da Enrico Brignano.

La storia di Olaf, un’esclusiva streaming di Disney Plus, è diretto da Trent Correy, supervisore dell’animazione di Olaf per Frozen 2 – Il segreto di Arendelle, e Dan Abraham che ha curato gli storyboard del numero musicale di Olaf “Da Grande” in Frozen 2. Descritto come un’esplorazione delle “origini inedite di Olaf”, il cortometraggio è ambientato nell’arco di tempo tra la creazione di Olaf per mano di Elsa mentre costruiva il suo palazzo di ghiaccio e quando il tenero pupazzo di neve incontrò Anna e Kristoff nel bosco.

“Questa è un’idea che ha iniziato a prendere forma quando ero un animatore del primo Frozen”, ha detto il regista Trent Correy in una dichiarazione ufficiale. “Dan Abraham ed io siamo così grati ed entusiasti di aver avuto l’opportunità di dirigere questo cortometraggio, lavorando con i nostri incredibili colleghi dei Walt Disney Animation Studios”. Correy ha aggiunto: “Josh Gad offre una delle grandi interpretazioni vocali animate nei panni di Olaf attraverso i film di Frozen. Avere l’opportunità di lavorare con lui in cabina di registrazione è stato un privilegio e un punto culminante della carriera”.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

La storia di Olaf è il terzo corto spin-off di Frozen e arriva dopo Frozen Fever (2015) di Chris Buck e Jennifer Lee allegato al remake live-action Cenerentola e Frozen – Le avventure di Olaf (2017) di Kevin Deters e Stevie Wermers allegato al film d’animazione Coco di Pixar Animation. Quest’ultimo corto andò incontrò a proteste degli spettatori americani per la sua eccessiva durata, 21 minuti, le proteste furono di tale entità che Disney ad un certo punto decise di rimuovere il corto dalle proiezioni nei cinema statunitensi, anche se lo studio ha dichiarato che la rimozione del corto era già stata programmata prima delle proteste.

I Video di Cineblog