Minamata: trailer e poster del film biografico con Johnny Depp

Il dramma biografico basato libro “Minamata” di Aileen Mioko Smith e William Eugene Smith arriva nei cinema con protagonista Johnny Depp.

Disponibile un trailer internazionale di Minamata, il dramma biografico basato sull’omonimo libro di Aileen Mioko Smith e William Eugene Smith che narra di come quest’ultimo, famoso fotografo documentarista statunitense interpretato da Johnny Depp (anche produttore), ha documentato gli effetti dell’avvelenamento da mercurio sui cittadini di Minamata in Giappone.

La trama ufficiale:

New York 1971. Dopo i suoi celebri giorni come uno dei fotoreporter più venerati della seconda guerra mondiale, W. Eugene Smith (Johnny Depp) è diventato un recluso, disconnesso dalla società e dalla sua carriera. Ma il direttore della rivista Life Robert Hayes (Bill Nighy) lo manda in segreto nella città costiera giapponese di Minamata, che è stata devastata dall’avvelenamento da mercurio; il risultato di decenni di grave negligenza industriale da parte della Chisso Corporation. Lì, Smith si immerge nella comunità, documentando i loro sforzi per convivere con la malattia di Minamata e la loro appassionata campagna per ottenere il riconoscimento da Chisso e dal governo giapponese. Armato solo della sua fidata fotocamera, le immagini di Smith dal villaggio tossico conferiscono al disastro una dimensione umana straziante e il suo incarico iniziale si trasforma in un’esperienza che cambia la vita.

Il film è interpretato anche da Hiroyuki Sanada, Tadanobu Asano, Katherine Jenkins, Jun Kunimura, Lily Robinson, Ryo Kase, Akiko Iwase, Minami e Bill Nighy.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

William Eugene Smith (December 30, 1918 – October 15, 1978) dopo una travagliata collaborazione con il settimanale Newsweek, nel 1939 viene contattato dalla rivista Life, con cui inizia una collaborazione che lo porterà, nel corso degli anni successivi, a coprire come fotografo di guerra il teatro bellico del Pacifico: alcune delle immagini scattate durante queste operazioni divennero vere e proprie icone della seconda guerra mondiale, e dimostrarono la capacità di Smith di raccontare la storia in fotografia. Il 23 maggio 1945 viene ferito al volto dall’esplosione di una granata: nei due anni successivi fu costretto a dolorosi interventi e a una lunga riabilitazione. Dopo un periodo difficile Smith torna a collaborare con Life pubblicando Spanish Village, in cui è raccontata una cittadina spagnola in pieno franchismo, e Country Doctor, narrazione fotografica dell’attività di un medico generico nella campagna americana e Minamata, in cui fotografò i tragici effetti dell’inquinamento da mercurio in Giappone. Nel 1976 Smith ottieme una cattedra all’Università dell’Arizona, ma una grave forma di diabete lo portò alla morte nel 1978.

Andrew Levitas che ha diretto il film da una sceneggiatura che ha scritto insieme a David Kessler, Jason Forman e Stephen Deuters si è recato a Minamata nel settembre 2018, incontrando i sopravvissuti e le loro famiglie. Per la ricerca, si è affidato a 12 documentari che Smith ha girato in Giappone, optando infine per unire le riprese in bianco e nero con il lavoro contemporaneo degli attori del film. “Certe cose non sembrano essere adatte a ricreare, e il reale è reale”, ha dichiarato Levitas. “Non puoi fare di meglio di qualcosa di autentico, ed è quello che doveva essere questo film.”

Fonte: THR

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann

Ultime notizie su Johnny Depp

Tutto su Johnny Depp →