• Film

Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Uno: trailer italiano e anticipazioni Mission Impossible 7

Tutto quello che c’è da sapere su Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Uno, settimo capitolo della saga con Tom Cruise in uscita a luglio 2023.

Il 14 luglio 2023 2023 arriverà nei cinema Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Uno, settimo film del franchise M:I. Tom Cruise ritorna nei panni di Ethan Hunt, ex membro dell’IMF ancora alla guida del suo team per una nuova corsa contro il tempo per salvare il mondo.

Trama e cast

La trama ufficiale: “Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Uno” è il settimo capitolo della serie di film Mission: Impossible e il terzo della serie diretta da McQuarrie, dopo “Rogue Nation” e “Fallout”. Ethan Hunt torna con la sua squadra regolare per altre missioni segrete in tutto il mondo per salvarci dal caos e dalla distruzione.

Il cast della prima parte di “Mission: Impossible – Dead Reckoning” comprende Ving Rhames, Simon Pegg, Rebecca Ferguson, Vanessa Kirby, Esai Morales, Hayley Atwell, Pom Klementieff, Shea Whigham, Henry Czerny, Cary Elwes, Indira Varma, Mark Gatiss Mark Gatiss, Rob Delaney, Greg Tarzan Davis, Charles Parnell, Frederick Schmidt, Yennis Cheung, Doroteya Toleva e Nico Toffoli.

Mission Impossible 7 – trailer e video

Primo teaser trailer ufficiale italiano pubblicato il 23 maggio 2022

Curiosità

  • “Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Uno” è ancora una volta diretto dal regista americano Christopher McQuarrie, regista di Le vie della violenza, Jack Reacher e due capitoli di Mission: Impossible, Rogue Nation (2015) e Fallout (2018).
  • Christopher McQuarrie dirige “Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Uno” da sua sceneggiatura basata sulla serie televisiva creata da Bruce Geller.
  • “Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Uno” è prodotto da Tom Cruise, J.J. Abrams, Christopher McQuarrie, David Ellison e Jake Myers.
  • Tom Cruise e Ving Rhames sono gli unici attori che sono apparsi in tutti e sette i film della serie. Simon Pegg è apparso in tutti a partire dal terzo film.
  • Durante le riprese in Gran Bretagna, secondo quanto riferito, Tom Cruise si è molto arrabbiato contro i membri della troupe per aver violato le linee guida COVID-19 (cioè stare a meno di due metri l’uno dall’altro), il che ha provocato l’abbandono del set di almeno cinque membri della troupe. Una delle sfuriata dell’attore colma di imprecazioni è stata pubblicata dal Sun degli Stati Uniti. Alcune celebrità, tra cui George Clooney, hanno sostenuto Tom Cruise.
  • L’uscita è prevista 27 anni dopo il film originale, Mission: Impossible (1996).
  • Durante le riprese in Italia, dodici persone sul set sono risultate positive al COVID-19. Di conseguenza, quando le riprese sono riprese nel Regno Unito, Tom Cruise ha pagato personalmente 500.000 sterline per una vecchia nave da crociera su cui il cast e la troupe hanno potuto isolarsi.
  • Annunciata dal Twitter ufficiale della NASA nel maggio 2020, una produzione senza titolo di Tom Cruise avrà riprese autentiche realizzati a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Se il tentativo avrà successo, questo sarà il primo lungometraggio narrativo ad essere girato nello spazio. Subito dopo il tweet della NASA, Elon Musk, CEO di SpaceX, ha risposto “Dovrebbe essere molto divertente!”.
  • Le riprese a Venezia sono state annullate a fine febbraio 2020, a causa dell’epidemia di Coronavirus nel Nord Italia. Le riprese dovevano durare tre settimane.
  • Il film ha subito tre modifiche alla sua data di uscita. Inizialmente doveva essere rilasciato il 23 luglio 2021, ma è stato posticipato al 19 novembre 2021 a causa dell’interruzione delle riprese a causa della pandemia di COVID-19. Il 9 aprile 2021 la Paramount ha ritardato il film al 27 maggio 2022 e ha inserito l’altro film in uscita di Tom Cruise, Top Gun: Maverick, nel al 19 novembre 2021. Il 1° settembre 2021 a causa delle preoccupazioni per la variante Delta del COVID, la Paramount ha ritardato il film per la terza volta, al 30 settembre 2022 e ha inserito Top Gun: Maverick al 27 maggio 2022. Il 21 gennaio 2022 la Paramount lo ha rinviato nuovamente il film al 14 luglio 2023.
  • Le riprese della settima e dell’ottava puntata dovevano essere realizzate “back-to-back”, ma durante la produzione i piani sono cambiati.
  • Quella che sembra essere una locomotiva a vapore di classe Britannia conservata (curiosamente travestita da motore francese) viene distrutta precipitando da una scogliera in una cava. In realtà si trattava di replica non funzionante appositamente commissionata per la sequenza di stunt.
  • Questo, insieme al suo sequel “Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Due” (2024), sarà il primo film di Mission: Impossible girato interamente in digitale, a differenza dei primi sei film che sono stati girati tutti su pellicola 35mm.
  • Pom Klementieff e Hayley Atwell hanno entrambi recitato nell’Universo Cinematografico Marvel (UCM) rispettivamente come Mantis e Peggy Carter.
  • Tom Cruise avrà 61 anni quando il film uscirà il 14 luglio 2023.
  • È stato rilasciato un filmato della prossima grande scena di stunt di Tom Cruise per questo film, che prevedeva la guida di una motocicletta e un lancio con paracadute.
  • Esai Morales ha sostituito Nicholas Hoult, originariamente scelto per il ruolo del cattivo. Hoult è stato costretto a ritirarsi a causa di un conflitto di programmazione con le riprese della seconda stagione di “The Great” di Hulu, causato dalla pandemia di coronavirus in corso e dal conseguente ritardo nella produzione.

La controversie sul set

Da segnalare che durante le riprese la produzione del film è andata incontro a diverse polemiche nei vari paesi in cui ha fatto tappa; ad esempio in Norvegia i sindacati locali hanno protestato contro la produzione per aver noleggiato navi da crociera da una compagnia con equipaggi sottopagati, mentre in una piccola città in Polonia ci sono state controversie su un locale ponte storico che avrebbe rischiato di saltare in aria; riguardo alla questione del ponte, Christopher McQuarrie ha successivamente chiarito la questione in un’intervista a Empire Magazine in cui il regista ha detto che all’inizio della pre-produzione il team di “Mission: Impossible” ha concepito una sequenza d’azione “che coinvolge un ponte su uno specchio d’acqua, idealmente uno che potrebbe essere parzialmente distrutto”. Secondo il regista è stata la Polonia a manifestare interesse per la produzione proponendo di utilizzare il ponte non funzionante per questa sequenza. McQuarrie scrive che la Polonia stava cercando di ripulire l’area per promuovere il turismo e aveva bisogno di ammodernare il ponte, il che significa che una parte di esso doveva essere distrutta per far posto agli ammodernamenti.

La scorsa settimana, è esplosa una notizia sulla stampa secondo cui i produttori di ‘Mission: Impossible’ avevano chiesto il permesso di demolire un ponte di 111 anni in Polonia e che, così facendo, stavamo distruggendo un pezzo della meravigliosa eredità di quel paese in nome dell’intrattenimento. Ho letto molte storie imprecise in cui sono nominato e normalmente le ignoro, ma in questo caso ho ritenuto importante chiarire personalmente alcune interpretazioni errate delle nostre intenzioni, a partire da questo: non c’è mai stato un piano che prevedesse di far saltare in aria un monumento protetto di 111 anni…La produzione di “Mission: Impossible” si è limitata a distruggere le parti già pericolanti del ponte che dovevano essere ricostruite, e non i pilastri in pietra originali.

Secondo McQuarrie La controversia attorno al ponte sarebbe stata alimentata da un individuo che “ha affermato che gli era dovuto un lavoro per la produzione per il quale ritenevamo non fosse adeguatamente qualificato”. Questa persona avrebbe molestato i membri dell’equipaggio sui social media e poi “travisato le nostre intenzioni” riguardo al ponte e “nascosto le sue ragioni personali per volerci penalizzare. In breve, questo individuo ha manipolato la risposta emotiva delle persone in una mossa che ora ha compromesso le nostre ambizioni di portare la nostra produzione in Polonia. Non ci sogneremmo mai, in nessuna circostanza, di causare intenzionalmente danni ai punti di riferimento culturali o storici che visitiamo e ci adopereremo per proteggere quei punti di riferimento che rappresentiamo. Rispettare e celebrare i luoghi che giriamo è la nostra prima direttiva. Nessuno coinvolto nella produzione ha mai chiesto il permesso di distruggere un punto di riferimento storicamente significativo in Polonia”.

Immagini e video dai social media

Oh ciao a tutti, non vi avevo visto. Ecco la Norvegia in tutto il suo splendore. #setlife #missionimpossible sì, sono in piedi in cima a un treno. #appropriato

 

@pom.klementieff ed io sul set di #missioniimpossible aspettando pazientemente @officialrebeccaferguson e @vanessa__kirby così da poter formare una girl band nei nostri tempi morti. Non intendo vantarmi, ma sono un assoluto knock-out nel triangolo. Facciamolo.

La colonna sonora

Le musiche originali del film sono del compositore Lorne Balfe (6 Underground, Bad Boys for Life, Ghost in the Shell, Black Widow, La guerra di domani, Ambulance). Balfe e Tom Cruise hanno già collaborato per Mission: Impossible – Fallout, Top Gun: Maverick e naturalmente Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte Due.