Transformers 3: Megan Fox fu mandata via per volontà di Steven Spielberg per i suoi commenti legati a Hitler

Transformers 3: Megan Fox fu mandata via per volontà di Steven Spielberg per la storia su Hitler

Dopo aver preso parte alla fase iniziale di lavorazione di Transformers 3, Megan Fox fu "misteriosamente" messa da parte a favore di Rosie Huntington-Whiteley: si tratta di una storia abbastanza vecchia, sulla quale già in passato sono spuntati retroscena legati ai commenti poco amichevoli dell'attrice nei confronti del regista Michael Bay, da lei paragonato nientemeno che a Hitler.

Sulla lite tra Megan Fox e Michael Bay, accompagnata dalle proteste dell'intera troupe nei confronti dell'attrice, non ci arriva di fatto nulla di nuovo rispetto a quanto già non sapessimo, ma viene ora fuori un retroscena legato alla decisione di allontanare la Fox dal set, presa da uno dei pezzi grossi coinvolti all'interno del progetto.

Secondo quanto rivelato da Michael Bay in una recente intervista, sarebbe stato proprio Steven Spielberg a chiedere al regista di "licenziare immediatamente" la bella Megan, proprio a causa del commento legato a Hitler, che per ovvi motivi (entrambi genitori ebrei) mandò su tutte le furie Spielberg spingendolo a chiedere a Bay di mandare via la protagonista dei primi due film della serie.

Via | Cnn.com

  • shares
  • +1
  • Mail
54 commenti Aggiorna
Ordina: