Un film ambientato in Giappone per Abbas Kiarostami

Un film ambientato in Giappone per Abbas Kiarostami

Ci saranno di nuovo i rapporti uomo-donna al centro della trama del nuovo film di Abbas Kiarostami. Lo annuncia lo stesso regista che, dopo il discusso Copia Conforme, premiato a Cannes per l'interpretazione di Juliette Binoche, è pronto a tornare dietro la macchina da presa. Proprio per la Binoche, i cui abiti avrebbero fatto arrabbiare le autorità iraniane, il film non è uscito in patria: ma sono anni che un film di Kiarostami non vede il buio delle sale iraniane...

Il regista non si sta ponendo neanche più il problema di poter tornare a girare nel proprio paese, e così, dopo l'ultima esperienza in territorio toscano, vola dritto in Giappone. Il titolo dell'ultima opera non è stato ancora annunciato, ma si sa appunto che parlerà come si diceva prima dei rapporti uomo-donna ("i più difficili che esistano", dichiara Kiarostami), che il casting partirà il mese prossimo e che le riprese sono previste per fine anno. Salta Cannes, più probabile quindi Venezia.

È curioso vedere anche come l'amico e collega Amir Naderi, da anni in America, abbia anche lui deciso di ambientare il suo nuovo film proprio in Giappone. Le riprese di Cut sono ormai terminate, e noi di Cineblog proviamo ad immaginare una sua partecipazione a Cannes. Vi terremo aggiornati su entrambi i progetti dei registi iraniani, che per un motivo o per l'altro non possono o non vogliono tornare nel proprio paese d'origine.

  • shares
  • Mail