The Hateful Eight di Quentin Tarantino riprende quota - via alle riprese a novembre

Zoe Bell, Bruce Dern, Walton Goggins, Samuel L. Jackson, Michael Madsen, James Remar, Tim Roth, Kurt Russell e Amber Tamblyn. Prendono vita gli Odiosi Otto di Quentin Tarantino

Sbollita la rabbia e persa la causa contro un sito che aveva osato pubblicare parte della sceneggiatura, Quentin Tarantino è seriamente tornato sui suoi passi. Che si chiamano The Hateful Eight. Il secondo western consecutivo del regista dopo Django Unchained, che presto potrebbe diventare 'miniserie', ha infatti ripreso quota, con Tarantino che a detta di Showbiz 411 al lavoro su una riscrittura dell'intera pellicola.

Nel mese di novembre le riprese, con il cast che recentemente si era concesso una lettura pubblica del copione confermato in massa, ovvero Zoe Bell, Bruce Dern, Walton Goggins, Samuel L. Jackson, Michael Madsen, James Remar, Tim Roth, Kurt Russell e Amber Tamblyn. Proprio Madsen, direttamente da Cannes e al sito Cinecittà, aveva confessato che il film si sarebbe fatto con primo ciak tra 6 mesi.

Quentin-Tarantino

Grande assente Christoph Waltz, due volte Premio Oscar proprio grazie al leggendario Quentin, perché probabilmente impegnato con altri progetti. E pensare che a gennaio trapelò on line la notizia di una parte appositamente creata per lui da Tarantino. Ma tutto è ancora in gioco e soprattutto in totale evoluzione, visto e considerato che gli Odiosi Otto inizialmente 'cestinati' dal regista, con tanto di apertura ad un primo horror, sono stati a sorpresa ripresi per i capelli. Secondo quanto trapelato on line mesi fa, il film dovrebbe seguire le orme di due cacciatori di taglie, interpretati da Samuel L. Jackson e Michael Madsen, nel loro viaggio verso la piccola cittadina di Red Rock per riscuotere la taglia di un prigioniero. Dopo aver accolto alcuni viaggiatori sulla strada, il gruppo si ritrova all'interno di una merceria per ripararsi da una tempesta in arrivo. Nel negozio,incontrano altri quattro personaggi: un generale del Sud, un presunto boia, un francese e un cowboy.

La produzione potrebbe prendere vita nel Wyoming, per quello che non sarà un sequel di Django. Non esiste nessun collegamento con il titolo interpretato da Jamie Foxx, nominato a 5 Premi Oscar, vincitore di due statuette e in grado di incassare 425,368,238 dollari in tutto il mondo. Mai un film di Quentin aveva raccolto tanto. Segno che il western tarantiniano ha già lasciato il segno. Quindi perché non bissare il tutto?

Fonte: Comingsoon.net

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail