Cannes, primo caso di Coronavirus: dal Festival rassicurano

Una donna di Cannes è stata trovata positiva al Coronavirus. Festival a rischio?

Se in Italia la psicosi da Coronavirus è esplosa esattamente sette giorni fa, con devastanti conseguenze sull’industria cinematografica nazionale (sale chiuse, crollo del box office, film rinviati a data da destinarsi e set bloccati), anche in Francia il virus ha iniziato lentamente a diffondersi. Da 18 a 38 casi nel giro di 24 ore, con uno di questi scovato a Cannes.

Inevitabile pensare al Festival, che si terrà dal 12 al 23 maggio, con Spike Lee presidente di giuria e le prime rassicurazioni in merito raccolte da Variety.

Il Festival di Cannes sta monitorando attentamente gli sviluppi e le ultime linee guida fornite dalle autorità locali, nazionali e internazionali in merito al Coronavirus, ed è in collegamento diretto con l’ufficio amministrativo delle Alpi Marittime“, ha sottolineato un portavoce del festival. “Ad oggi, è ancora prematuro esprimere ipotesi su un evento in programma tra due mesi e mezzo”. “A tempo debito e in base agli eventi, il Festival di Cannes prenderà naturalmente tutte le misure necessarie, con l’obiettivo di garantire la protezione di tutti i partecipanti e preservare la loro salute durante l’evento, sotto la responsabilità delle autorità pubbliche“.

La dichiarazione – che segue l’ufficialità da parte del sindaco di Nizza Christian Estrosi, venerdì mattina, secondo cui una donna a Cannes è stata trovata positiva al virus – rimarca come lo staff del festival stia “continuando a preparare l’evento“. La selezione ufficiale dei film dovrebbe essere presentata a metà aprile.

Tra i film italiani in Concorso, Coronavirus permettendo, ci dovrebbe essere Tre piani di Nanni Moretti.

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann

Ultime notizie su Cannes

Tutto su Cannes →