The Batman: Warner Bros. sospende uscita Russa dopo l’invasione dell’Ucraina

Disney, Warner Bros. e Sony cancellano uscite in Russia causa invasione dell’Ucraina, The Batman, Red e Morbius non usciranno nei cinema russi.

The Batman che debutterà in Italia il prossimo 3 marzo non fruirà, almeno per il momento, della prevista uscita nei cinema russi il prossimo 4 marzo. Questo annuncio è stato dato nell’ambito della sanzioni economiche che a livello europeo e globale stanno colpendo la Russia a seguito dell’invasione dell’Ucraina, sanzioni che hanno coinvolto gli eventi sportivi e ora anche il cinema.

A seguito dell’attacco in Ucraina, Disney ha recentemente annunciato che sospenderà tutte le sue uscite cinematografiche in Russia, incluso Red, l’ultimo film della Pixar. “The Batman” del regista Matt Reeves doveva essere presentato in anteprima in Russia il 3 marzo 2022, ma seguendo l’esempio della Disney anche Warner Bros. ha deciso di dare un segnale rispetto a ciò che sta accadendo in Ucraina. Lo studio ha informato Deadline che la data di uscita del 3 marzo per “The Batman” non sarà rispettatata in Russia. La Universal è responsabile della distribuzione per la Warner Bros. in Russia a seguito di un accordo di servizio in joint venture. Warner Bros. ha rilasciato una dichiarazione in merito alla sua scelta di sospendere l’uscita di The Batman, dichirazione che trovate a seguire.

Alla luce della crisi umanitaria in Ucraina, WarnerMedia ha sospeso l’uscita del suo lungometraggio, The Batman in Russia. Continueremo a monitorare la situazione mentre si evolve. Speriamo in una soluzione rapida e pacifica a questa tragedia.

Sulla scia della decisione di Disney e Warner Bros., anche la Sony ha annunciato provvedimenti in merito ad un suo film in uscita molto atteso, il Morbius con Jared Leto. Lo spinoff che regala un altro capitolo all’universo Sony’s Spider-Man Universe (SSU), che già include due film di Venom, non uscirà in Russia.

Il debutto di “The Batman” negli Stati Uniti secondo le proiezioni dovrebbe portare alla Warner Bros. almeno 115 milioni di dollari. Di recente, Spider-Man: No Way Home di Sony ha sfiorato i 45 milioni di dollari in Russia, quindi lo stop all’uscita del film di Reeves non costerà poco allo studio, ma il reboot con Robert Pattinson nuovo Bruce Wayne può ancora contare su un’uscita nei cinema cinesi il 18 marzo, una tappa quella in Cina che solitamente contribuisce a rimpolpare in maniera sostanziosa gli incassi internazionali.