Winnie the Pooh, la Disney progetta il live-action

Winnie the Pooh in carne ed ossa. Arriva il live-action

Sta quasi diventando una barzelletta. Diciamocelo. Pochi giorni dopo aver annunciato il live-action di Mulan, preceduto nei mesi scorsi dai live-action de Il Libro della Giungla, Cip e Ciop Agenti Speciali, Dumbo e La Bella e la Bestia, in casa Disney hanno deciso di dar ‘vita’ ad un altro celebre personaggio del proprio ricco magazzino. Winnie the Pooh. Proprio lui, l’adorabile orsetto ghiotto di miele. A detta di Deadline lo studios avrebbe già scovato il regista, Alex Ross Perry, 31enne padre di Listen Up Philip, presentato lo scorso anno al Sundance.

L’idea alla base del progetto sarebbe quella di concentrarsi su Christopher Robin, bimbo umano che si ritrova nel bosco dei cento acri a giocare con i suoi amici animali, ovvero un orso ossessionato dal miele, un asino clinicamente depresso e un maiale imbranato. Più altri personaggi. Nel 1977 Le avventure di Winnie the Pooh divenne il 22º classico Disney secondo il canone ufficiale, per poi tornare in sala nel 2011 con Winnie the Pooh – Nuove avventure nel Bosco dei 100 Acri. Da non dimenticare anche Pimpi, piccolo grande eroe, uscito nel 2003.

Alex Ross Perry sarà quindi il secondo regista ‘indie’ ad occuparsi di un live-action Disney, vista la produzione del remake di Elliott il drago invisibile attualmente in mano a David Lowery. Non ci sono ulteriori dettagli relativi al nuovo Winnie the Pooh, ma è facile immaginare una pesante interazione CG-attori in carne ed ossa. D’altronde metà cast, come nel caso de Il Libro della Giunla, è in questo caso animale. E parlante. Film, quest’ultimo, diretto da Jon Favreau e in uscita il 15 aprile del 2016. Poi nel 2017 scoccherà l’ora de La Bella e la Bestia, mentre Dumbo di Burton, al momento senza release ufficiale, scoccherà nel 2018.

Fonte: Collider

Ultime notizie su Film in live-action

Tutto su Film in live-action →