Oscar 2017: miglior film d'animazione: Zootropolis, Oceania, Kubo e la spada magica, La tartaruga rossa, La mia vita da zucchina

Il prossimo 26 febbraio saranno annunciati i vincitori degli Oscar 2017 - Scopri e vota con Blogo tutti i candidati alla categoria Miglior film d'animazione.

 

Prosegue la nostra carrellata sui candidati ai prossimi Oscar 2017 categoria per categoria, in un countdown che ci accompagnerà fino alla cerimonia di premiazione fissata per domenica 26 febbraio.

Archiviate le categorie Migliore scenografia, costumi, trucco, fotografia, sonoro, montaggio sonoro, colonna sonora, canzone originale, effetti speciali, sceneggiatura non originale, sceneggiatura originale, montaggio, corto d'animazione e documentario oggi ci occupiamo del Miglior film d'animazione.

I 5 lungometraggi d'animazione candidati in questa edizione sono le pellicole Disney Zootropolis e Oceania, i lungometraggi in stop-motion Kubo e la spada magica e La mia vita da zucchina e l'acclamato La tartaruga rossa prodotto dallo Studio Ghibli.

A seguire trovate un sondaggio in cui potete esprimere la vostra preferenza sulla categoria e una serie di schede sui lungometraggi d'animazione candidati in questa ottantanovesima edizione.

 


Zootropolis di Rich Moore e Byron Howard (Stati Uniti)


 

Zootropolis (Zootopia) è un film d'animazione in computer grafica prodotto dai Walt Disney Animation Studios diretto da Byron Howard e Rich Moore. Il 55° classico Disney ha incassato nel mondo oltre un miliardo di dollari diventando il quarto maggior incasso assoluto per un film d'animazione e il secondo nella storia della Walt Disney, dietro a Frozen - Il regno di ghiaccio.

Il regista e animatore Rich Moore è alla sua seconda nominatio all'Oscar dopo quella ricevuta nel 2013 per Ralph Spaccatutto. I crediti di Moore includono regie per diversi episodi della serie tv I Simpson.

Il regista e animatore Byron Howard è alla sua seconda nomination all'Oscar dopo quella ricevuta nel 2009 per Bolt - Un eroe a quattro zampe. I crediti di Howard includono anche regie del film Rapunzel: L'intreccio della torre e il corto Rapunzel - Le incredibili nozze.

Zootropolis ha vinto un Golden globe e un Annie Award per il Miglior film d'animazione.

 

 

Oceania di John Musker e Ron Clements (Stati Uniti)


 

Sono 2 in totale le nomination raccolte da Oceania (Moana) candidato anche nella categoria Miglior canzone originale. Il film d'animazione prodotto da Disney e co-diretto da Ron Clements e John Musker (La principessa e il ranocchio) è il 56° Classico Disney.

Seconda nomination per il regista e animatore John Musker dopo quella ricevuta nel 2010 per La principessa e il ranocchio. Altri crediti di Musker includono regie per Il pianeta del tesoro, Hercules, Aladdin, La sirenetta e Basil l'investigatopo.

Terza nomination all'Oscar per il regista e animatore Ron Clements dopo quelle ricevute nel 2003 per Il pianeta del tesoro e nel 2010 per La principessa e il ranocchio. Altri crediti di Clements includono regie di Hercules, Aladdin, La sirenetta e Basil l'investigatopo.

 

 

 

Kubo e la spada magica di Travis Knight (Stati Uniti)


 

Sono 2 in totale le nomination collezionate da Kubo e la spada magica, l'altra è per il Migliori effetti speciali. Il lungometraggio prodotto da LAIKA è un fantasy in stop-motion ambientato in un immaginario Giappone antico popolato da creature magiche e spiriti malvagi.

Travis Knight al suo debutto alla regia è alla sua seconda nomination all'Oscar dopo quella ricevuta la scorsa edizione come produttore di Boxtrolls - le scatole magiche. Knight attualmente presidente e amministratore delegato della Laika Entertainment, ha curato anche l'animazione dei lungometraggi ParaNorman e Coraline e la porta magica.

 

 

La tartaruga rossa di Michaël Dudok de Wit (Francia / Belgio / Giappone)


 

La tartaruga rossa diretto da Michaël Dudok de Wit è una coproduzione Francia, Belgio e Giappone con l'iconico Studio Ghibli. Il film privo di dialoghi racconta le grandi tappe della vita di un essere umano, attraverso la storia di un naufrago su un'isola tropicale deserta e popolata di tartarughe, granchi e uccelli.

Il regista, animatore e illustratore olandese Michaël Dudok de Wit è al suo primo lungometraggio e alla terza nomination all'Oscar dopo quella ricevuta nel 1995 per il corto Le moine et le poisson e una statuetta vinta nel 2000 per il corto Father and Daughter.

Il film arriva nei cinema italiani il 27, 28 e 29 marzo in un evento speciale Bim Distribuzione

 

 

La mia vita da Zucchina di Claude Barras (Svizzera / Francia)


 

La mia vita da Zucchina (Ma vie de Courgette) diretto da Claude Barras è un film d'animazione in stop-motion basato sul romanzo "Autobiografia di una zucchina" di Gilles Paris. Il film è stato girato al ritmo di trenta secondi al giorno con nove animatori che hanno lavorato simultaneamente su quindici set diversi.

Il francese Claude Barras è alla sua prima nomination all'Oscar e al suo primo lungometraggio.I crediti di Barras includono regie di svariati corti tra cui Mélanie, Chambre 69 e Le génie de la boîte de raviolis.

 

 

 

 

  • shares
  • Mail