The Amazing Spider-Man 4 non uscirà nel 2018: al suo posto Venom o I Sinistri Sei?

"Prima di sapere quel che faremo con The Amazing Spider-Man 4 gireremo I Sinistri Sei, Venom e The Amazing Spider-Man 3". Parola del produttore Matt Tolmach

Disney, Fox, Sony. Che caos ragazzi. L'Universo Marvel sta letteralmente divorando Hollywood e le 3 major che ne hanno i diritti, tanto da ampliare all'infinito i rispettivi mondi di appartenenza. Perché se in casa Disney hanno pianificato due film l'anno fino al 2028 e tra i rivali della Fox si stanno progettando sequel e spin-off X-Men a più non posso, con tanto di rilancio dei Fantastici 4 e novità X-Force, anche tra i capoccioni Sony non si scherza.

Annunciati tre nuovi capitoli di The Amazing Spider-Man, con il secondo ormai prossimo e il terzo nuovamente diretto da Marc Webb, la major ha confermato anche gli spin-off legati a Venom e ai Sinistri Sei, con Alex Kurtzman e Drew Goddard alla regia. Fin qui nulla di nuovo, se non fosse che il produttore dell'Uomo Ragno Matt Tolmach abbia spifferato al sito DenofGeek una clamorosa novità.

The Amazing Spider-Man 2 Il potere di Electro - anteprima di 30 minuti del sequel Marvel  (10)

Perché sia Venom che I Sinistri Sei usciranno in sala prima di The Amazing Spider-Man 4, già annunciato per il 4 maggio del 2018 ma in realtà al momento senza regista (Webb se n'è tirato fuori) e senza protagonista (Garfield è scettico). Parola di Tolmach.


"Prima di sapere quel che faremo con The Amazing Spider-Man 4 gireremo I Sinistri Sei, Venom e The Amazing Spider-Man 3. Ci saranno un bel po' di crossover in questi film. Abbiamo ancora un film di Spider-Man e due altri spin-off di cui preoccuparci. Per questo ancora non sappiamo di cosa tratterà il quarto".

Il produttore ha poi voluto precisare che il 4 maggio del 2018 uscirà effettivamente un film legato a Spider-Man, ma non sarà per forza di cose il quarto capitolo del franchise. Al suo posto potrebbe farsi strada proprio uno dei due titoli di Kurtzman e Goddard, con il quarto capitolo di Peter Parker inevitabilmente rinviato.

  • shares
  • Mail