Oscar 2014, tutte le nomination: 10 nomination a testa per Gravity e American Hustle, deludono i Coen, La Grande Bellezza candidato come Miglior Film Straniero

Sono stati annunciati i film nominati agli Oscar 2014. Gravity e American Hustle hanno ottenuto entrambi 10 candidature, mentre 12 Anni Schiavo li segue con 9. La grande bellezza è in corsa nella categoria Miglior Film Straniero. Delusione Coen, mentre sorprendono Dallas Buyers Club e Nebraska.

Oscar 2014, tutte le nomination


10 nomination a testa per American Hustle e Gravity, e 9 per 12 Anni Schiavo. I tre frontrunner sono tutti confermati dopo l'annuncio delle nomination agli Oscar 2014. Ovviamente i loro registi (Cuaron, McQueen e O. Russell) sono tutti nominati, al fianco di Martin Scorsese - che al contrario dei rumor dell'ultim'ora ce l'ha fatta - e Payne, che ha avuto la meglio su Greengrass e Jonze.

Confermate le nostre previsioni sui migliori film, che continuano ad essere sempre 9: sarà per sempre così? Philomena ce l'ha fatta battendo la concorrenza (soprattutto Saving Mr. Banks e Blue Jasmine), ed è l'unica carta su cui deve aver puntato Harvey Weinstein: di Fruitvale Station e The Butler manco l'ombra. Non c'è neppure Oprah Winfrey! The Grandmaster, snobbato come miglior film straniero, ottiene almeno le segnalazioni per fotografia e costumi.

Insomma: ad Harvey questo giro non è andata benissimo. Certo, ha pure 20 feet from stardom e Cutie and the Boxer tra i documentari, ma per il resto su chi può davvero puntare adesso? Sembra che il suo lavoro sia già finito, ovvero quello di far avere a Philomena quel che doveva avere. Poi ci sono i "contentini" a I segreti di Osage County, certo. Ma non a caso l'account Twitter della Weinstein Co. "festeggia" prima il film di Frears:


Vediamo gli altri snobbati e le maggiori conferme. A proposito di Davis si conferma la più grande delusione di questa corsa alle statuette: non c'è tra i migliori film e riceve solo 2 nomination (fotografia, grazie a dio, e montaggio sonoro). Non c'è Emma Thompson tra le attrici protagoniste, ma ci sono sia Amy Adams che Meryl Streep (la adoriamo tutti, ma... ancora?).

Doveva poi essere la grande annata di Tom Hanks, e invece non solo non c'è come non protagonista di Saving Mr. Banks (era prevedibile), ma neanche come protagonista di Captain Phillips. Al suo posto troviamo Christian Bale e Jonah Hill. C'è pure DiCaprio, che ha battuto virtualmente Robert Redford.




Tra i documentari è shock per la mancata nomination di Stories We Tell. La Pixar non ce la fa 'sto giro: il suo Monsters University non è nella cinquina dei migliori film d'animazione. Altro snub di lusso quello di Lana Del Rey, la cui Young and Beautiful non viene segnalata tra le migliori canzoni originali. Nel reparto tecnico non ci sono molte sorprese, se non che Rush non viene manco nominato per il sonoro, Pacific Rim non c'è per gli effetti visivi, e fa sorridere che American Hustle non abbia ottenuto la nomination per il trucco e parrucco. Pesa poi non poco l'assenza di Hans Zimmer, autore delle musiche di 12 Anni Schiavo, dalle colonne sonore.

Infine c'è la lotta che all'Italia piace di più: quella per il miglior film straniero. La Grande Bellezza c'è e se la dovrà vedere con i due titoli più forti sin dall'inizio, Il Sospetto e Alabama Monroe. Ma scommettiamo che, come ai Golden Globe, ce la farà?


Di seguito tutte le nomination.

Le nomination in diretta



Seguiamo assieme la diretta dell'annuncio delle nomination degli Oscar 2014. Ad annunciarle troviamo Chris Hemsworth assieme alla nuova Presidente dell'Academy Cheryl Boone Isaacs. Alle 14.30 è partito lo streaming direttamente dal Samuel Goldwyn Theater di Beverly Hills: scopriamo assieme chi c'è l'ha fatta e chi è stato snobbato. E quando sentiamo "5 minutes to air" sappiamo che ormai il momento è proprio vicinissimo.

Miglior film
12 Anni Schiavo
American Hustle
Captain Phillips
Dallas Buyers Club
Gravity
Her
Nebraska
Philomena
The Wolf of Wall Street

Miglior attrice protagonista
Amy Adams - American Hustle
Cate Blanchett - Blue Jasmine
Sandra Bullock - Gravity
Judi Dench - Philomena
Meryl Streep - I segreti di Osage County

Miglior attore protagonista
Christian Bale - American Hustle
Bruce Dern - Nebraska
Leonardo DiCaprio - The wolf of wall street
Chiwetel Ejiofor - 12 Anni Schiavo
Matthew McConaughey - Dallas Buyers Club

Miglior regista
David O. Russell - American Hustle
Alfonso Cuaron - Gravity
Alexander Payne - Nebraska
Steve McQueen - 12 Anni Schiavo
Martin Scorsese - The Wolf of Wall Street

Miglior sceneggiatura originale
American Hustle
Blue Jasmine
Dallas Buyers Club
Her
Nebraska

Miglior sceneggiatura non originale
Before Midnight
Philomena
12 Anni Schiavo
The wolf of Wall Street
Captain Phillips

Miglior film straniero
Alabama Monroe - Una storia d'amore
La grande bellezza
Il sospetto
The missing picture
Omar

Miglior documentario
The act of killing
Cutie and the boxer
Dirty wars
The square
20 feet from stardom

Miglior film d'animazione
I Croods
Cattivissimo Me 2
Ernest & Celestine
Frozen
Si alza il vento

Miglior canzone originale
Alone yet not alone - Alone yet not alone [squalificata]
Happy - Cattivissimo Me 2
Let it go - Frozen
The moon song - Her
Ordinary love - Mandela: Long walk to freedom

Miglior attrice non protagonista
Sally hawkins - Blue Jasmine
Lupita Nyong'o - 12 Anni Schiavo
Jennifer Lawrence - American Hustle
Julia Roberts - I segreti di Osage County
June Squibb - Nebraska

Miglior attore non protagonista
Barkhad Abdi - Captain Phillips
Jonah Hill - The Wolf of Wall Street
Bradley Cooper - American Hustle
Jared Leto - Dallas Buyers Club
Michael Fassbender - 12 Anni Schiavo

Miglior fotografia
The Grandmaster - Philippe Le Sourd
Gravity - Emmanuel Lubezki
A proposito di Davis - Bruno Delbonnel
Nebraska - Phedon Papamichael
Prisoners - Roger A. Deakins

Migliori costumi
American Hustle
The Grandmaster
Il Grande Gatsby
The Invisible Woman
12 Anni Schiavo

Miglior montaggio
American Hustle
Captain Phillips
Dallas Buyers Club
Gravity
12 Anni Schiavo

Miglior make-up e parrucco
Dallas Buyers Club
Jackass Presents: Bad Granpa
The Lone Ranger

Miglior colonna sonora
The Book Thief
Gravity
Her
Philomena
Saving Mr. Banks

Migliori scenografie
American Hustle
Gravity
Il Grande Gatsby
Her
12 Anni Schiavo

Miglior sonoro
All Is Lost
Captain Phillips
Gravity
Lo Hobbit: La desolazione di Smaug
Lone Survivor

Miglior montaggio sonoro
Captain Phillips
Gravity
Lo Hobbit: La desolazione di Smaug
A proposito di Davis
Lone Survivor

Miglior effetti visivi
Gravity
Lo Hobbit: La desolazione di Smaug
Iron Man 3
The Lone Ranger
Into Darkness - Star Trek

Miglior cortometraggio
Aquel No Era Yo (That Wasn't Me) - Esteban Crespo
Avant Que De Tout Perdre (Just Before Losing Everything) - Xavier Legrand and Alexandre Gavras
Helium - Anders Walter and Kim Magnusson
Pitääkö Mun Kaikki Hoitaa? (Do I Have to Take Care of Everything?) - Selma Vilhunen and Kirsikka Saari
The Voorman Problem - Mark Gill and Baldwin Li

Miglior cortometraggio documentario
CaveDigger - Jeffrey Karoff
Facing Fear - Jason Cohen
Karama Has No Walls - Sara Ishaq
The Lady in Number 6: Music Saved My Life - Malcolm Clarke and Nicholas Reed
Prison Terminal: The Last Days of Private Jack Hall - Edgar Barens

Miglior cortometraggio d'animazione
Feral - Daniel Sousa and Dan Golden
Get a Horse! - Lauren MacMullan and Dorothy McKim
Mr. Hublot - Laurent Witz and Alexandre Espigares
Possessions - Shuhei Morita
Room on the Broom - Max Lang and Jan Lachauer

I numeri delle nomination dei film principali:

Gravity 10
American Hustle 10
12 Anni Schiavo 9
Dallas Buyers Club 6
Captain Phillips 6
Nebraska 6
Her 5
The Wolf of Wall Street 5

Le ultime notizie prima dell'annuncio delle nomination



Ci siamo. Oggi alle 14. 38 (sì: trentotto!) verranno annunciate le nomination agli Oscar 2014. A Los Angeles dormono in molti, qualcuno twitta gli ultimi rumor, e qualche papabile candidato si starà mangiando le unghie. L'ansia dei patiti della amazing race è tutta per quei titoli e nomi in bilico che rischiano di non venir candidati a discapito di qualità e/o potenzialità.

La principale preoccupazione di Sasha Stone, blogger fondatrice di Awards Daily e tra le influencer più rinomate della corsa agli Academy Awards, è tutta per Martin Scorsese:


Se l'Academy ignora Scorsese domani, come @kristapley prevede, è una vergogna.

Sicuramente Scorsese se la gioca con Greengrass, Payne e Jonze per ottenere uno degli ultimi due posti della cinquina come miglior regista. Ma a poche ore dall'annuncio delle nomination tutti i dubbi si fanno sempre più insistenti. Chi saranno in generale gli snobbati? Sicuramente ci saranno sorprese per molti poco gradite. Nikki Finke, fondatrice di Deadline Hollywood, rincara la dose:


Oggi le nomination agli Oscar più intriganti per me sono quelle che non avverranno. Non vedo l'ora...

La paura di Cineblog è tutta per i Coen, come abbiamo già avuto modo di esprimere. Ovviamente l'Italia guarda con ansia alla categoria dei migliori film stranieri, incrociando le dita per Paolo Sorrentino e La Grande Bellezza. Ribadiamo che non ci dovrebbe essere alcuna sorpresa negativa: il film è amatissimo, ha un Golden Globe alle spalle e punta alla statuetta.

A tra pochissimo con le nomination in diretta live.

Oscar 2014, nomination live su Cineblog


15 gennaio 2013 - La quiete prima della tempesta? Diciamo che la tempesta c'è già agli Oscar 2014. In un'intervista di poche ore fa rilasciata al New York Daily News, David O. Russell ha fatto una dichiarazione che senz'altro non avrà ripercussione sulle nomination di American Hustle (le votazioni, aperte il 27 dicembre 2013, si sono chiuse il 4 gennaio), ma mette in serio pericolo le possibilità del film nel momento del voto finale.

Parlando di Jennifer Lawrence, che grazie a lui ha appena vinto il suo secondo Golden Globe consecutivo, il regista si è lasciato sfuggire un infelice paragone tra gli impegni che costringono l'attrice sul set della saga di Hunger Games e la schiavitù (del film di Steve McQueen):

Ecco cosa c'è riguardo quella ragazza - parliamo di 12 anni da schiava, questo è ciò che è il franchise. E sarò decisamente nel casino dopo aver detto ciò.

Grazie a Internet e social network la dichiarazione ha fatto il giro del mondo in pochi minuti, inutile dirlo. David O. Russell si è subito scusato, dichiarando al Daily Mail:

Chiaramente ho usato una similitudine stupida provando in modo sciocco a fare ironia. L'ho capito nel momento in cui lo dicevo, e mi dispiace davvero.

Questo solo per segnalare che trambusti e polemiche in previsione del 2 marzo, data di consegna delle statuette, sono già iniziati. E questo per sottolineare che, se qualcuno pensa che questo possa influenzare le votazioni di American Hustle, si sbaglia di grosso. Perché sicuramente domani il film, assieme a 12 Anni Schiavo e Gravity, farà incetta di nomination.

A presentare le (di solito velocissime) nomination degli 86. Academy Awards ci sarà Chris Hemsworth. Ad affiancarlo vedremo Cheryl Boone Isaacs, nominata Presidente dell'Academy lo scorso luglio (è la terza donna nella Storia ad ottenere questo ruolo, e la prima donna afro-americana in assoluto). La conferenza si terrà al Samuel Goldwyn Theater a Beverly Hills, alle 5.30 ora locale (14.30 in Italia: seguitela live insieme a noi!).


Noi di Cineblog ci siamo già esposti con le nostre previsioni delle nomination. Diamo comunque un'occhiata in giro per vedere l'andazzo e le ultime "scommesse". Partirei con il titolo che più ha deluso in questa corsa agli Oscar 2014, ovvero A proposito di Davis dei fratelli Coen. Prendiamo tre fonti diverse con i propri pronostici aggiornati: Variety, Indiewire e HitFix. In tutti e tre l'opera dei Coen è fuori dall'ipotetica Top 10 dei migliori film.

C'è invece una rosa di titoli che vengono sempre menzionati, come li abbiamo menzionati noi: oltre ai tre "sicurissimi" di prima troviamo anche Captain Phillips, Nebraska, The Wolf of Wall Street, Her e Dallas Buyers Club. Per loro non dovrebbero esserci problemi a ricevere la nomination come miglior film. Più traballanti Philomena, Blue Jasmine, Saving Mr. Banks e I segreti di Osage County (segnalato solo da Variety: ma ha zero possibilità, siamo seri). Tutto come previsto, insomma. Ma la delusione Coen pesa moltissimo: staremo a vedere se davvero l'Academy non lo vorrà segnalare.

Anche tutte le altre previsioni sono piuttosto nella norma. Interessante però segnalare come sia Variety che HitFix abbiano Alexander Payne tra i registi nominati. Se Cuaron e McQueen sono certi, e O. Russell pure, la lotta per gli ultimi due posti è proprio tra il regista di Nebraska, Spike Jonze, Martin Scorsese e Paul Greengrass. Curioso poi che ancora Varierty e HitFix abbiano Meryl Streep al posto di Amy Adams nominata come miglior attrice protagonista. Sarà una bella lotta all'ultimo voto...

Ultima annotazione: nessuno ha dubbi sulla candidatura de La Grande Bellezza come miglior film straniero. Pochi hanno anche dubbi sulla sua vittoria, e nel giro delle scommesse l'opera di Paolo Sorrentino domina su tutti gli altri contendenti.

Ci riaggiorniamo tra poche ore: stay tuned.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 999 voti.  

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO