• Film

Golden Globes 2022, nomination cinema: guidano “Il potere del cane” e “Belfast”

Annunciati a Los Angeles i candidati ai Golden Globes 2022, guidano Il potere del cane e Belfast con sette nomination a testa.

Annunciati i candidati ai Golden Globes 2022 assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA). Le candidature sono state annunciate a Los Angeles dal rapper Snoop Dogg e dalla presidente della HFPA Helen Hoehne.

Guidano la classifica delle nomination Il potere del cane di Netflix e Belfast di Kenneth Branagh che hanno ottenuto sette nomination a testa, con il film di Branagh che bissa nella categoria miglior attore non protagonista con la duplice candidatura di Jamie Dornan e Ciarán Hinds. In lizza per una statuetta c’è anche anche Paolo Sorrentino, il regista con E’ stata la mano di Dio entra nella cinquina dei film in lizza per l’Oscar al Miglior film in lingua straniera.

Il resto della classifica della candidature vede nell’ordine Don’t Look Up, King Richard, Licorice Pizza e il musical West Side Story (4); Being the Ricardos, Dune e il film d’animazione Encanto (3), CODA, Cyrano, The Lost Daughter, Madres Paralelas e il musical Tick, Tick…BOOM! (2) e infine una nomination a testa per il citato La mano di Dio, Annette, Scompartimento n.6, Crudelia, Drive My Car, Gli occhi di Tammy Faye,cThe French Dispatch, House of Gucci, Un Eroe, Flee, In the Heights, Luca, My Sunny Maad, No Time To Die, Passing, Raya e l’ultimo drago, Respect, Spencer, Il canto del cigno, The Tender Bar e The Tragedy of Macbeth. Netflix ha ottenuto il maggior numero di candidature cinematografiche con 17 nomination per film come “I potere del cane”, “Don’t Look Up” e “Tick, Tick… Boom!”.

L’annuncio delle candidature si è tenuto in tono minore a causa degli scandali che hanno coinvolto l’ente accusato di corruzione e di razzismo riguardo alla composizione della giuria. Commentando l’edizione 2022 dei Golden Globes, la presidente Helen Hoehne ha definito il 2021 “un anno di cambiamento e riflessione” per il gruppo. “Negli ultimi otto mesi, abbiamo lavorato instancabilmente come organizzazione per essere migliori”, ha aggiunto, osservando che il gruppo ha modificato il proprio statuto e aggiunto nuovi codici di condotta. “Abbiamo anche 21 nuovi membri”, ha detto Hoehne. “Il più grande e diversificato nella nostra storia di 79 anni. Non solo hanno portato una nuova prospettiva, ma idee che ci aiuteranno a continuare ad evolverci”.

A ottobre l’HFPA ha fatto un annuncio a sorpresa, la cerimonia di premiazione dell’edizione 2022 si svolgerà senza il supporto della NBC. La 79a edizione dei Golden Globe si svolgerà domenica 9 gennaio.

MIGLIOR FILM DRAMMATICO
“Belfast” (Focus Features)
“CODA” (Apple)
“Dune” (Warner Bros.)
“King Richard” (Warner Bros.)
“Il potere del cane” (Netflix)

MIGLIOR ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO
Jessica Chastain (“Gli occhi di Tammy Faye”)
Olivia Colman (“The Lost Daughter”)
Nicole Kidman (“Being the Ricardos”)
Lady Gaga (“House of Gucci”)
Kristen Stewart (“Spencer”)

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO
Mahershala Ali (“Il canto del cigno”)
Javier Bardem (“Being the Ricardos”)
Benedict Cumberbatch (“Il potere del cane”)
Will Smith (“King Richard”)
Denzel Washington (“The Tragedy of Macbeth”)

MIGLIOR FILM, COMMEDIA O MUSICALE
“Cyrano” (MGM)
“Don’t Look Up” (Netflix)
“Licorice Pizza” (MGM)
“Tick, Tick … Boom!” (Netflix)
“West Side Story” (20th Century Studios / Walt Disney Studios Motion Pictures)

MIGLIOR ATTRICE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE
Marion Cotillard (“Annette”)
Alana Haim (“Licorice Pizza”)
Jennifer Lawrence (“Don’t Look Up”)
Emma Stone (“Crudelia”)
Rachel Zegler (“West Side Story”)

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE
Leonardo DiCaprio (“Don’t Look Up”)
Peter Dinklage (“Cyrano”)
Andrew Garfield (“Tick, Tick … Boom!”)
Cooper Hoffman (“Licorice Pizza”)
Anthony Ramos (“In the Heights”)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Caitríona Balfe (“Belfast”)
Ariana DeBose (“West Side Story”)
Kirsten Dunst (“Il potere del cane”)
Aunjanue Ellis (“King Richard”)
Ruth Negga (“Passing”)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Ben Affleck (“The Tender Bar”)
Jamie Dornan (“Belfast”)
Ciarán Hinds (“Belfast”)
Troy Kotsur (“CODA”)
Kodi Smit-McPhee (“Il potere del cane”)

MIGLIOR REGISTA
Kenneth Branagh (“Belfast”)
Jane Campion (“Il potere del cane”)
Maggie Gyllenhaal (“The Lost Daughter”)
Steven Spielberg (“West Side Story”)
Denis Villeneuve (“Dune”)

MIGLIORE SCENEGGIATURA
Paul Thomas Anderson — “Licorice Pizza” (MGM/United Artists Releasing)
Kenneth Branagh — “Belfast” (Focus Features)
Jane Campion — “Il potere del cane” (Netflix)
Adam McKay — “Don’t Look Up” (Netflix)
Aaron Sorkin — “Being the Ricardos” (Amazon Studios)

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
“Encanto” (Walt Disney Studios Motion Pictures)
“Flee” (Neon)
“Luca” (Walt Disney Studios Motion Pictures)
“My Sunny Maad” (Totem Films)
“Raya e l’ultimo drago” (Walt Disney Studios)

MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA
“Scompartimento n.6” (Sony Pictures Classics) — Finland, Russia, Germany
“Drive My Car” (Janus Films) — Japan
“La mano di Dio” (Netflix) — Italy
“Un Eroe” (Amazon Studios) — France, Iran
“Madres Paralelas” (Sony Pictures Classics) — Spain

MIGLIORE COLONNA SONORA ORIGINALE
“The French Dispatch” (Searchlight Pictures) — Alexandre Desplat
“Encanto” (Walt Disney Pictures) — Germaine Franco
“Il potere del cane” (Netflix) — Jonny Greenwood
“Madres Paralelas” (Sony Pictures Classic) — Alberto Iglesias
“Dune” (Warner Bros.) — Hans Zimmer

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE
“Be Alive” from “King Richard” (Warner Bros.) — Beyoncé Knowles-Carter, Dixson
“Dos Orugitas” from “Encanto” (Walt Disney Pictures) — Lin-Manuel Miranda
“Down to Joy” from “Belfast” (Focus Features) — Van Morrison
“Here I Am (Singing My Way Home)” from “Respect” (MGM/United Artists Releasing) — Jamie Hartman, Jennifer Hudson, Carole King
“No Time to Die” from “No Time to Die” (MGM/United Artists Releasing) — Billie Eilish, Finneas O’Connell

Fonte: Deadline