Oscar 2015, miglior film d'animazione: Big Hero 6, Boxtrolls, Dragon Trainer 2, Song of the Sea, La storia della principessa splendente

Il prossimo 22 febbraio saranno annunciati i vincitori degli Oscar 2015. Scopri e vota con Blogo tutti i candidati alla categoria miglior film d'animazione.

Domenica 22 febbraio Neil Patrick Harris condurrà la Notte degli Oscar e in attesa di goderci la diretta, Blogo vi propone un ulteriore approfondimento sulle categorie degli Oscar 2015 con annesso consueto sondaggio.

Dopo avervi proposto i candidati per scenografia, costumi, trucco, sonoro, montaggio sonoro, fotografia, colonna sonora, canzone originaleeffetti speciali, sceneggiatura non originale, sceneggiatura originale, corto live-action, corto documentario, corto d'animazione, montaggio, attore non protagonista, attrice non protagonista, attore protagonista, attrice protagonista quest’oggi è il turno dei cinque nominati per il Miglior film d'animazione.

La categoria riservata ai lungometraggi d'animazione di questa edizione vede in lizza la Dreamworks con Dragon Trainer 2, la Disney con Big Hero 6, il capolavoro dello Studio Ghibli La storia della principessa splendente, il gioiello Laika in stop-motion Boxtrolls - Le scatole magiche e l'outsider della cinquina, l'irlandese Song of the Sea.

A seguire trovate il sondaggio in cui potete esprimere la vostra preferenza sulla categoria e a seguire video e info sui film candidati.

Big Hero 6


Oscar 2015, miglior film d'animazione Big Hero 6, Boxtrolls, Dragon Trainer 2, Song of the Sea, La storia della principessa splendente (4)

- Il regista Don Hall (Winnie the Pooh - Nuove avventure nel Bosco dei Cento Acri) è alla sua prima candidatura all'Oscar mentre il collega Chris Williams alla seconda dopo quella ricevuta nel 2009 per Bolt.

La storia mostra cosa succede quando due figure amatissime s’incontrano, un ragazzo e un robot, per esempio, e questa mentalità da mash-up è una delle caratteristiche primarie di questo film. Big Hero 6 appartiene alla tradizione Marvel, nonostante secondo i cineasti la serie a fumetti fosse breve e poco conosciuta. “Quando ero bambino, amavo i fumetti Marvel”, dice Don Hall. “Mentre stavo lavorando a Winnie the Pooh – Nuove Avventure nel Bosco dei Cento Acri, ho chiesto a John Lasseter di poter cercare l’ispirazione per il mio prossimo film nel mondo Marvel. Mi ha incoraggiato a visitare gli archivi Marvel, fra i vari progetti ho trovato anche ‘Big Hero 6’. Non ne avevo mai sentito parlare ma mi piacevano sia il titolo che le influenze giapponesi! Sembrava accattivante”. Hall è stato incoraggiato a sviluppare questa idea. “Ci hanno suggerito di personalizzarla”, dice. Quindi lo stile fumettistico Marvel è stato mescolato alla classica animazione Disney.

RECENSIONE

/ COLONNA SONORA

Boxtrolls - Le scatole magiche


Oscar 2015, miglior film d'animazione Big Hero 6, Boxtrolls, Dragon Trainer 2, Song of the Sea, La storia della principessa splendente (5)

- I registi Graham Annable e Anthony Stacchi (Boog & Elliot a caccia di amici) sono alla loro prima candidatura all'Oscar.

Anthony Stacchi: "Ho letto il libro di Alan Snow, e le dinamiche tra padri e figli mi hanno molto colpito emotivamente; ero da poco diventato padre, e dovevo ancora abituarmi all’idea di avere una persona nuova in casa mia ... Come Travis, avevo i classici film della Disney nel DNA; in particolare, ho trovato dei riferimenti a Peter Pan / Bimbi Sperduti nella storia. Uovo deve venire fuori e salire sulla terra per trovare un posto nel mondo, così come il suo amico nonché figura paterna Pesce.

RECENSIONE

/ COLONNA SONORA

Dragon Trainer 2


Oscar 2015, miglior film d'animazione Big Hero 6, Boxtrolls, Dragon Trainer 2, Song of the Sea, La storia della principessa splendente (6)

- Dean Debois (Lilo & Stitch) è alla sua seconda nomination dopo quella ricevuta nel 2011 per Dragon Trainer.

. Il film ha vinto un Golden Globe come miglior film d'animazione.

Dragon Trainer 2 è il primo film realizzato utilizzando il nuovo software di animazione chiamato "Apollo" progettato per essere una combinazione di tutte le migliori qualità provenienti da diverse tecniche di animazione: l'immediatezza dell'animazione disegnata a mano, la tangibilità della stop-motion e le possibilità infinite dell'animazione al computer. Il software mette la penna nelle mani dell'artista dandogli il potere di controllare e manipolare l'immagine in tempo reale e con immediatezza. E' una forma molto più intuitiva di animazione. Per Dragon Trainer 2 il software "Apollo" ha consentito una sottigliezza eccezionale con incredibili dettagli e sfumature nelle performance. In particolare nelle scene ad alto tasso emotivo come quando Stoick si riunisce con la moglie Valka che credeva perduta. Il software ha permesso inoltre di poter controllare la fluidità in scene particolarmente affollate e in sequenze d'azione complesse come l'attacco su Dragon Mountain che si può vedere nel trailer. Con "Apollo" gli animatori sono stati in grado di creare migliaia di uomini, draghi e macchine aumentando ampiezza e portata dell'azione.

RECENSIONE

/ COLONNA SONORA

Song of the Sea


Oscar 2015, miglior film d'animazione Big Hero 6, Boxtrolls, Dragon Trainer 2, Song of the Sea, La storia della principessa splendente (3)

- Il regista e animatore irlandese Tomm Moore è alla sua seconda nomination all'Oscar dopo quella ricevuta nel 2009 per The Secret of Kells.

Il film è uno splendido capolavoro disegnato a mano basato sulla leggenda irlandese dei "Selkies", creature magiche che vivono a metà tra terra e mare. La trama racconta la storia di Saoirse e suo fratello Ben, che intraprendono un viaggio epico per salvare il mondo della magia e scoprire i segreti del loro passato. Inseguiti dalla strega gufo Macha e una miriade di creature antiche e mitiche, Saoirse e Ben intraprendono una corsa contro il tempo per risvegliare i poteri di Saoirse e impedire al mondo degli spiriti di scomparire per sempre.

INTERVISTA

La storia della principessa splendente


Oscar 2015, miglior film d'animazione Big Hero 6, Boxtrolls, Dragon Trainer 2, Song of the Sea, La storia della principessa splendente (2)

- Il regista giapponese Isaho Takahata (Una tomba per le lucciole) è alla sua prima candidatura all'Oscar.

Se volevo raccontare ‘la vera storia della principessa Kaguya’, una storia che non c'è nel racconto originale, non doveva esserci un prologo al mio film. E affinché la principessa Kaguya fosse raffigurata come qualcuno con cui il pubblico potesse simpatizzare, sarebbe dovuta restare al centro. Animato da tale grande ambizione ho cominciato a lavorare a La storia della Principessa Splendente. A dire il vero, non ho idea se una storia come questa abbia un collegamento con la cosiddetta ‘attualità’. Posso comunque affermare che vale la pena vedere questo film di animazione. Certamente per il talento e le capacità dello staff che ho messo insieme per realizzarlo, e per il risultato cinematografico che questi artisti sono riusciti a raggiungere. Un risultato, questo sì, che costituisce un punto di arrivo attuale e all'avanguardia. Questo è ciò che davvero desidero possiate vedere. [Isao Takahata]

RECENSIONE
  • shares
  • Mail